328 ottimi stipendi per lavorare come dipendente pubblico a tempo indeterminato nel Veneto

lavoro

I nuovi bandi di concorso dell’Azienda Zero di Padova (AZP) prevedono numeri importanti di assunzioni nelle varie ASL del Veneto. I relativi estratti sono apparsi sulla Gazzetta Ufficiale n. 87 del 4 novembre e riguardano principalmente la figura del dirigente medico.

Sintetizziamo adesso i passaggi chiave dei testi ufficiali, soffermandoci su requisiti, tempi e modi di candidatura. Anticipiamo solo che sono in arrivo 328 ottimi stipendi per lavorare come dipendente pubblico nel campo della sanità.

I posti messi a concorso da AZP

Vediamo anzitutto quali sono i profili ricercati e i posti di lavoro disponibili in base alle figure messe a concorso. Precisiamo tuttavia che le selezioni sono condotte in maniera unitaria per conto di varie aziende sanitarie venete interessate alle professionalità ricercate.

I 6 concorsi riguardano l’assunzione di:

  • 137 dirigenti medici nella disciplina di anestesia e rianimazione;
  • 154 dirigenti medici specializzati nella disciplina di medicina e chirurgia di accettazione e d’urgenza;
  • 18, invece, in quella di nefrologia;
  • 12 dirigenti medici nella disciplina di chirurgia generale;
  • 1 dirigente sempre di chirurgia generale ma per l’Istituto oncologico veneto IRCCS;
  • 6 collaboratori tecnici professionali, statistici, di cat. D. Il bando prevede alcune riserve di posti in favore dei volontari delle FF.AA.

I contratti proposti sono a tempo indeterminato, e quelli dei dirigenti medici sono anche con rapporto esclusivo.

I requisiti di ammissione alle selezioni pubbliche a tempo indeterminato

I 6 bandi prevedono che i candidati siano in pieno possesso dei requisiti generali. Troviamo anzitutto la cittadinanza italiana, al netto delle equiparazioni previste dalla Legge. Poi il godimento dei diritti civili e politici, l’idoneità alle mansioni tipiche del profilo cui ci si candida e un’età inferiore a quella di messa a riposo d’ufficio.

Passando ai requisiti specifici, ai medici si richiede la Laurea in Medicina e l’iscrizione al relativo Albo. Poi la specializzazione nella disciplina di cui allo specifico concorso o una affine o equipollente alla medesima. Parimenti potranno partecipare gli specializzandi iscritti ad almeno il 3° anno del corso di formazione specialistica.

Quanto ai 6 statistici, invece, si richiede il possesso di un titolo di laurea tra la LM-82, LM-83, LM-16, L-41. Oppure una laurea (DL) corrispondente a una classe di studio di cui in precedenza.

Per i vincitori di concorso sono previsti 328 ottimi stipendi per lavorare come dipendente pubblico

Le istanze di ammissione alle selezioni vanno inviate online per il 5 dicembre (scadono nel 2023, invece, alcuni tirocini retribuiti in Toscana). A tal fine i candidati dovranno utilizzare l’apposita piattaforma presente sul portale dell’AZP. Ai candidati è altresì richiesto il versamento del contributo di 15 euro quali spese per le selezioni, il cui versamento va allegato all’istanza.

La preselezione dei candidati dipenderà dal numero di domande pervenute. Per tutti, invece, si prevede un iter di selezione basato su una prova scritta, una pratica e una orale. La Commissione dispone di 100 punti massimi per candidato, divisi tra quelli assegnati alle prove e quelli assegnati ai titoli. I concorsi, infatti, sono per titoli ed esami.

In chiusura invitiamo i Lettori interessati a consultare il bando di proprio interesse per gli opportuni dettagli del caso.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te