Weidmann, plausibile stretta Bce in 2019

(ANSA) – ROMA, 27 FEB – Non é irrealistico pensare a un rialzo dei tassi della Bce nel 2019. E’ il parere del presidente della Bundesbank Jens Weidmann. “Il mercato ha certe aspettative su un possibile cambiamento del tasso di interesse nel 2019, basato non solo sull’insieme dei dati – ha detto – ma anche sulla nostra comunicazione, e queste aspettative sono – direi – non del tutto irrealistiche e a prima vista sembrano essere plausibili”. E proprio in previsione di una stretta della Bce, la Bundesbank ha aumentato gli accantonamenti di 1,1 miliardi di euro, portandoli a quota 16,4 miliardi a fine 2017, per coprire eventuali perdite quando la Bce inizierà ad aumentare i tassi di interesse. Quanto alla tempistica della exit strategy della Bce, Weidmann ha ribadito che il momento si avvicina: “se la ripresa continua e i prezzi salgono di conseguenza, non vedo ragioni per cui il Consiglio direttivo della Bce non dovrebbe porre fine agli acquisti di asset netti nell’anno in corso”.

Weidmann, plausibile stretta Bce in 2019 ultima modifica: 2018-02-27T15:37:41+02:00 da redazione

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.