Week end a Trapani e sulle spiagge della Sicilia occidentale

Vediamo, oggi, in quest’articolo, come trascorrere un meraviglioso week end a Trapani e sulle spiagge della Sicilia occidentale. Conosciuta principalmente per la pesca e la raccolta di sale, la parte occidentale della Sicilia è, infatti, ricca di borghi storici e paesaggi naturali. Si estendono nei pressi di una delle città più suggestive della costa: Trapani.

Ecco, dunque, come visitare questo territorio nei mesi invernali con i consigli degli Esperti di Viaggi e Turismo di ProiezionidiBorsa.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Un mix di culture e di tradizioni

Week end a Trapani e sulle spiagge della Sicilia occidentale. Situata nell’angolo più a ovest dell’isola, Trapani è racchiusa tra il mar Mediterraneo, sulla quale si affaccia, ed il monte Erice sito alle sue spalle. La città è un vero e proprio intreccio di culture differenti. Prima i cartaginesi, poi i romani, gli spagnoli. Infine, gli arabi. Questi ultimi hanno lasciato significativi segni del loro passaggio nei palazzi, in luoghi di culto, ma anche nelle tradizioni e persino nel dialetto.

Trapani è bella da visitare anche d’inverno. Il vero fulcro della città è il suo centro storico, le cui strade principali sono Corso Vittorio Emanuele, via Torre Arsa e via Garibaldi. È possibile passeggiare godendosi la vista di diversi monumenti storici, come la Torre dell’Orologio, di origine cartaginese.

E ammirare il neoclassico Palazzo Riccio di Morana, il Palazzo Milo e la vicina Torre Ligny, di origine spagnola. Le vie del centro, ricche di negozi e ristoranti, sono il luogo ideale per assaporare la cucina tradizionale sicula.

La brioche col gelato di mandorla o gelso, deliziosa per la colazione o la merenda, si gusta tutto l’anno. La pasta con le sarde, la salsiccia pasqualora (tipico insaccato suino) e la caponata di melanzane sono altre squisitezze tipiche della costa occidentale. Che ora si prepara alle imminenti festività con un tripudio di dolci.

Il fascino medioevale di Erice

La zona attorno a Trapani riecheggia di borghi culturali e parchi naturali. La città di Erice, dalle mura triangolari, è una testimonianza di epoca medievale fatta di stradine strette, fortezze e vari luoghi di culto.

Più in là, i piccoli centri di Scopello e Castellammare del Golfo offrono un paesaggio naturale fatto di faraglioni, spiagge di sabbia e calette. La Riserva naturale Saline di Trapani e Paceco è perfetta per le passeggiate in distanziamento anche d’inverno. Qui, in mezzo alla folta vegetazione, si possono ammirare antiche vasche per la lavorazione del sale che in passato ha fatto la fortuna della città.

A pochi chilometri, la Riserva dello Zingaro mette a disposizione del turista un paesaggio ricco di percorsi naturalistici. E calette con acque limpide in cui immergersi liberamente, quando la temperatura lo concede, talvolta fino a novembre.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te