Wall Street tira diritto verso i massimi di dicembre

Continua la striscia di positività che già da ieri si è intravista sui mercati  di Wall Street.

La situazione sui mercati Usa

Anche oggi, infatti, i listini Usa promettono di aprire in territorio positivo. Almeno stando a quanto accade sui futures. Alle 13.45 (ora italiana) infatti, l’S&P 500 sale dello 0,17%. Ma è solo il risultato minore tra i listini d’oltre oceano. Fanno senza dubbio meglio il Nasdaq e il Dow. Il primo viene fotografato a +0,26% mentre il secondo a +0,33%. Come accennato non si tratta altro che di una conferma di quanto già visto ieri. Wall Street, al suono della campanella festeggiava con un rialzo congiunto di tutti e tre gli indici. Numeri alla mano si poteva vedere un Dow Jones a +0,7% seguito poco dopo da un S&P 500 a 0,68%. Di gran lunga meglio è riuscito a fare il Nasdaq che con i suoi 7.347,54 punti ha chiuso in progresso dell’1,15%.

La cena tra Trump e Powell

Petrolio in calo. I numeri evidenziano un Brent a -0,32% che arriva a quotare 62,3 dollari al barile. Stesso tono per il Wti con un -0,4% che porta il prezzo del benchmark statunitense a 54,33 dollari al barile. Notizia del giorno è la cena “informale” tra il governatore della Federal Reserve jerome Powell e il presidente Usa Donald Trump alla Casa Bianca. Della serata anche  il segretario al Tesoro, Steven Mnuchin. I tre pare non abbiano parlato di politica dei tassi di interesse ma dei recenti sviluppi economici. Argomento della cena anche lo stato dell’occupazione e le prospettive per l’inflazione.

Dati macro ed effetti su Wall Street

Tra i dati macro sono da segnalare l’attenzione è per l’indice settimanale Redbook, che riguarda le vendite al dettaglio nelle più importanti catene americane. Di primaria importanza anche il risultato del PMI servizi e dell’indice ISM, entrambi di gennaio. Previsti anche importanti dichiarazioni. La prima è quella di Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland.

Discorso sullo stato dell’Unione

Ben più importante, invece, nel pomeriggio, il discorso sullo stato dell’Unione che farà il presidente Usa Donald Trump. Lo stesso che nelle settimane scorse fu rimandato a causa dello shutdown che impedì la presenza di un’adeguata rete di forze dell’ordine. Infatti in questa occasione i vertici istituzionali e giuridici saranno tutti riuniti al Congresso e per questo motivo saranno necessarie misure speciali per garantire la sicurezza. Importante anche ricordare le prossime trimestrali Usa in arrivo. nello specifico Walt Disney, Microchip Technology e Snap.

Analisi grafica e previsioni giornaliere e settimanali

Il rialzo di Wall Street continua come da nostre attese e al momento non evidenziamo pericoli.

Un cambiamento di rotta verrebbe visto con grande cautela e come probabile indizio ribassista anche preoccupante.

Frattale previsionale per il 2019  su scala giornaliera  per i mercati americani

blank

Quali sono i valori che per la giornata di martedì non dovranno essere violati al ribasso per mantenere intatta la nostra view?

Dow Jones 24.840

Nasdaq C.   7.204

S&P 500   2.676

Di sera in sera confermeremo o meno l’uno o l’altro scenario.

Proiezioni dei prezzi settimanali e giornalieri

Wall Street tendenza e proiezioni settimana del 4 febbraio
strumento tendenza area di massimo area di minimo punto di inversione
Dow Jones Rialzo  25.802/25.601  24.999/24.777 24.319
Nasdaq C. Rialzo  7.555/7.421  7.283/7.155 7.009
S&P 500 Rialzo 2.799/2.757 2.701/2.665 2.621

Wall Street  tendenza e proiezioni  del giorno 5 febbraio
strumento tendenza area di massimo area di minimo punto di inversione
Dow Jones Rialzo 25.554/25.400 25.189/25.111 24.973
Nasdaq C. Rialzo 7.402/7.377 7.319/7.298 7.259
S&P 500 Rialzo  2.745/2.737  2.720/2.708 2.695

Approfondimento

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te