10 modi per generare reddito in pensione
Ricevi aggiornamenti periodici e scarica senza spese La guida completa al tuo Reddito pensionistico. Scopri di più >>

Guadagnare in Borsa non è un'impresa! - Scopri di più

Wall Street, rally? Come chiuderà l’anno borsistico?

Per Wall Street, in base a statistiche ponderate sulle serie storiche disponibili per l’anno 2018 abbiamo le seguenti risultanze:

l’anno 2018 ha il 75% di probabilità di chiudere  su valori maggiori dell’apertura;

il rendimento atteso oscilla da un minimo del 3% ad un massimo del 30% ed oltre.

Queste statistiche sono state confermate e rafforzate dal Barometro di gennaio.

Cosa attendere per Wall Street da ora alla fine dell’anno?

Quali sono le previsioni per i mercati finanziari americani  per l’anno in corso (Figura 1)?

In rosso la nostra previsione annuale su scala settimanale 

In blu grafico degli Indici americani su scala settimanale alla chiusura del 9 novembre

Notiamo che il grafico da qualche settimana è divergente con la previsione e notiamo che la previsione proietta rialzi fra il mese di novembre e dicembre.

Figura 1 Frattale previsionale su scala settimanale per l’ anno 2018 Fonte Ebook 120 anni a Wall Street Edizioni Proiezionidiborsa

Frattale previsionale anno 2018

 

La linea rossa sarà seguita dalla linea blu? Il rialzo da fine ottobre è destinato a  continuare?

Cosa è successo quest’anno fino ad ora per i mercati di Wall Street?

Dow Jones

Ha aperto a 24.809,30 e poi segnato il minimo annuale a 23.360,50 nel mese di febbraio ed il massimo a 26.951,80  nel mese di ottobre

Nasdaq C.

Ha aperto a 6.937,65 e poi segnato il minimo annuale a 6.630,67  nel mese di febbraio  ed il massimo a 8.133,30  nel mese di agosto

S&P 500

Ha aperto a 2.683,73 e poi segnato il minimo annuale a 2.532,69 nel mese di febbraio ed il massimo a  2.940,91 nel mese di settembre

La previsione per l’anno in corso di Wall Street è confortata da ulteriori dati statistici?

Il massimo annuale ha una probabilità maggiore del 40% che si formi tra novembre e dicembre;

dal punto di vista delle performance positive,  mesi migliori sono Gennaio, Aprile, Luglio, Novembre e Dicembre. In particolare quest’ultimo mese ha una probabilità di essere positivo di circa il 75% e una performance media di circa l’1.5%.

Analisi dei dati di tendenza per i mercati azionari di Wall Street

Vengono confrontati 3 time frame differenti per definire con alta attendibilità la prossima direzione dei mercati considerati e gli eventuali punti di inversione.

Legenda

Sopra 1 Long Sotto 2 Short Fra 1 e 2 lateralità

Dow Jones Tendenza a 12 mesi Indici di Wall Street

1 24.202

2 24.051

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 24.202  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Dow Jones Tendenza a 3/6  mesi Indici di Wall Street

1 26.960

2 25.900

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 25.900  pur mantenendo la tendenza ribassista.

Dow Jones Tendenza a 1  mese Indici di Wall Street

1 25.200

2 24.800

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 25.200  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Conclusioni

L’Indice si trova in un’area di prezzi dove potrebbero generarsi continui falsi segnali. La tendenza primaria a 12 mesi è rialzista. A 1 mese è rialzista è punta verso la resistenza dei 25.900/26.960.

Quindi, sono elevate le probabilità che Wall Street possa continuare a salire in ossequio delle statistiche che vuole i mesi di novembre e  dicembre positivi.

Dove inizieranno nuovi ribassi?

E’ questo un percorso fatto di step e andrà monitorato di volta in volta. Nuovi ribassi per la prossima settimana solo con chiusure giornaliere (confermate poi in chiusura settimanale) inferiori ai 25.259.

Nasdaq C.  Tendenza a 12 mesi Indici di Wall Street

1 6.977

2 5.800

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 6.977  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Nasdaq C. Tendenza a 3/6  mesi Indici di Wall Street

1 8.100

2 7.723

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 7.723  pur mantenendo la tendenza ribassista.

Nasdaq C. Tendenza a 1  mese Indici di Wall Street

1 7.252

2  7.100

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 7.252  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Conclusioni

L’Indice si trova in un’area di prezzi dove potrebbero generarsi continui falsi segnali. La tendenza primaria a 12 mesi è rialzista. A 1 mese è rialzista è punta verso la resistenza dei 7.723/8.100.

Quindi, sono elevate le probabilità che Wall Street possa continuare a salire in ossequio delle statistiche che vuole i mesi di novembre e  dicembre positivi.

Dove inizieranno nuovi ribassi?

E’ questo un percorso fatto di step e andrà monitorato di volta in volta. Nuovi ribassi per la prossima settimana solo con chiusure giornaliere (confermate poi in chiusura settimanale) inferiori ai 7.252.

S&P 500  Tendenza a 12 mesi Indici di Wall Street

1 2.696

2 2.529

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 2.696  pur mantenendo la tendenza rialzista. Sotto 2 tendenza ribassista.

S&P 500  Tendenza a 3/6  mesi Indici di Wall Street

1 2.942

2 2.861

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 2.861  pur mantenendo la tendenza ribassista.

S&P 500 Tendenza a 1  mese Indici di Wall Street

1 2.718

2  2.695

Cosa significa?

Che potrebbe essere possibile un ritorno in area 2.718  pur mantenendo la tendenza rialzista.

Conclusioni

L’Indice si trova in un’area di prezzi dove potrebbero generarsi continui falsi segnali. La tendenza primaria a 12 mesi è rialzista. A 1 mese è rialzista è punta verso la resistenza dei 2.861/2.942.

Quindi, sono elevate le probabilità che Wall Street possa continuare a salire in ossequio delle statistiche che vuole i mesi di novembre e  dicembre positivi.

Dove inizieranno nuovi ribassi?

E’ questo un percorso fatto di step e andrà monitorato di volta in volta. Nuovi ribassi per la prossima settimana solo con chiusure giornaliere inferiori ai 2.764,24, confermate poi da una chiusura settimanale inferiore ai 2.718.

Wall Street ha voglia di rally? Come chiuderà l’anno borsistico? Conclusioni

I vari time frame analizzati presentano fra di loro delle discordanze  sulla tendenza in corso e sulla probabile direzione futura. Questo  aspetto rende probabili la formazione di  falsi segnali e di continui alti e bassi.

Per il momento Wall Street, in ossequio alle probabilità statistiche che vuole il mese di novembre e dicembre positivi,  sembra indirizzata verso ulteriori rialzi con obiettivo le resistenze della tendenza a 3/6 mesi.

Il cammino si presenta difficile e “in salita” in quanto molti oscillatori continuano ad essere contrastati e pertanto non dovrebbero meravigliare anche repentini capovolgimenti e ulteriori ribassi.

Si procederà per step e se sarà rialzo questo andrà di volta in volta vidimato dai successivi step con un occhio attento ai punti di inversione.

Rimarchiamo che i mercati  internazionali sono correlati con Wall Street con probabilità del 76%.

Approfondimento Le chiusure di Wall Street del 9 novembre

Wall Street, rally? Come chiuderà l’anno borsistico? ultima modifica: 2018-11-11T10:57:34+00:00 da Gerardo Marciano
Opera sui Mercati con XM
Opera sui Mercati con XM
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD

Prova i segnali di Borsa per due mesi a 120 euro

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.