Wall Street non si ferma! I titoli esplosivi per il 23 novembre

a cura della Dott.ssa Giovanna Maria Cristina Sambataro dai suoi uffici di Boston

Wall Street non si ferma: il Dow Jones per la prima volta supera i 19000 punti e chiude sopra questo livello guadagnando +0,35, S&P chiude con un nuovo record sopra i 2200 punti e il Nasdaq conquista +0,33. Gli indici europei, al contempo, hanno chiuso la loro sessione al rialzo, coinvolte dall’euforia dei mercati americani.

Il petrolio, invece, durante la sessione americana ha ritracciato. Manca poco al prossimo meeting Opec e domani alle 16:30 verranno pubblicate le scorte americane.

Il rialzo dei mercati americani, pertanto, non deriva dalla risalita dell’oro nero, bensì dall’effetto Trump. Il futuro taglio della politica fiscale porta ancora i mercati a festeggiare e le ultime dichiarazioni del nuovo presidente danno conferme sull’attuazione della sua politica sin dai primi cento giorni.

L’Asia, dopo una chiusura positiva, ha seguito il rally di Wall Street, infatti i Future hanno guadagnato ulteriori punti percentuali.

La coppia EUR/USD rimane stabile sopra 1,0600. Domani mattina alle 09:30 verrà pubblicato l’indice degli acquisti del settore manifatturiero tedesco. Le previsioni si aspettano una riduzione rispetto al dato precedente, ma sarà davvero così?

L’Euro nel contempo riuscirà a guadagnare terreno?

Per consultare il calendario economico

Nel pomeriggio, invece, alle 14:30 verrà reso noto l’indice sui beni durevoli americani e alle 16:00 quello relativo alle vendite di nuove abitazioni. Quest’ultimo dato stupirà nuovamente le previsioni? Oggi le vendite sulle abitazioni già esistenti hanno superato nettamente le aspettative e hanno toccato un nuovo record che non si vedeva da anni.

Ciliegina sulla torta, infine, sarà alle ore 20:00 quando verranno pubblicati i verbali di riunione del FOMC. Ciò potrebbe portare il dollaro a nuovi massimi. La Fed deve adeguarsi tempestivamente alla continua crescita economica americana per non creare scompensi sul prezzo del denaro.

Non resta che seguire gli eventi sul calendario economico, mantenendo un occhio di riguardo sul petrolio.

 Chi vuole essere portato per mano e vuole, guadagnare costantemente sui mercati puo’ sottoscrivere l’abbonamento al Blog Riservato

Piazza Affari: titoli selezionati con probabile MAX/MIN e livelli di trading

In questa sezione curata dallo Staff di Proiezionidiborsa, riportiamo giornalmente i titoli che hanno dato un probabile segnale di minimo o di massimo.

Questi dati esulano dalla nostra operatività nel Blog Riservato, ma sono segnali che verranno spiegati in un prossimo Ebook. Nel momento in cui l’ordine è eseguito, si posiziona uno stop-loss sotto il minimo/sopra il massimo della giornata.

Se la posizione diventa profittevole, si utilizza un trailing stop per proteggere una parte del guadagno teorico raggiunto.

Titoli con probabile MINIMO (entrare LONG)

 nessuno

Titoli con probabile MASSIMO (entrare SHORT)

CNH Industrial

ENTRY LEVEL = 7.405

STOP = 7.56

Ferrari

ENTRY LEVEL = 49.10

STOP = 50.65

FCA

ENTRY LEVEL = 6.85

STOP = 7.235

STMicroelectronics

ENTRY LEVEL = 8.83

STOP = 9.03

Tenaris

ENTRY LEVEL = 14.41

STOP = 14.80

In questa sezione riportiamo giornalmente quei titoli che mostrano una compressione della volatilità e che potrebbero essere in procinto di “esplodere”.

NOTA BENE: in questa sezione non viene indicato in che direzione il titolo esploderà, ma solo che sta per farlo.

Bco Pop Milano

Poste Italiane

Consigliati per te