Wall Street non reagisce e continua a mostrare tendenza ribassista. Nvidia potrebbe scendere anche del 10%

Nei giorni scorsi, sui mercati internazionali si è formato un pattern ribassista, che nelle serie storiche ha sempre dato inizio a correzioni di almeno il 10%. Fra alti e bassi fisiologici, questo movimento dovrebbe portare ad un bottom intorno alla data del 5 ottobre, scadenza del nostro setup annuale.

Cosa attendere fra oggi e domani?

Ieri, come da attese si è verificato un tentativo di rimbalzo ma non si è verificata inversione. Per questo motivo il tema odierno è il seguente: Wall Street non reagisce e continua a mostrare tendenza ribassista.

Se la nostra view settimanale si rivelerà corretta, da oggi, si dovrebbe iniziare a scendere fino a venerdì.

Procediamo per gradi.

Quali sono i livelli di prezzo da monitorare per la giornata odierna?

Dow Jones

Tendenza ribassista in corso. Inversione rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 35.105.

Nasdaq C. 

Tendenza ribassista in corso. Inversione rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 15.216.

S&P 500

Tendenza ribassista in corso. Inversione rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 4.493.

Wall Street non reagisce e continua a mostrare tendenza ribassista. Nvidia potrebbe scendere anche del 10%

Il titolo Nvidia (NASDAQ:NVDA) ha chiuso la giornata di contrattazione del 13 settembre al prezzo di 221,52 dollari in ribasso dell’1,45% rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 115,58 ed il massimo a 230,38. Nei giorni scorsi sono stati raggiunti i targets indicati durante il mese di agosto.

Analisi sommaria di bilancio

Le raccomandazioni degli altri analisti (41 giudizi) stimano un fair value a 223,66 dollari per azione. Il nostro Ufficio Studi invece, studiando e normalizzando i bilanci degli ultimi 4 anni, calcola che il prezzo di fair value sia intorno all’area di 112 dollari.

La nostra strategia di investimento

Fino a quando il titolo reggerà al ribasso in chiusura giornaliera e poi settimanale  il livello di 228,99, saranno possibili nei prossimi 1/3 mesi ritracciamenti verso l’area di 187,58 dollari. Resistenza a 229,64. Supporto di breve termine a 217,17. Una chiusura giornaliera inferiore a questo livello rappresenterebbe un ulteriore importante indizio ribassista.

Si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te