Wall Street: lo scenario di fine anno rischia una drastica modifica

Da diversi giorni, continuiamo a indicare che la tendenza di Wall Street, è negativa, in un range temporale dove solitamente  si parte al rialzo per il rally di fine anno.

Fino ad oggi, le nostre previsioni per l’anno in corso, come da Figura 1, si sono rivelate calzanti con la realtà con percentuali superiori al 90%.

Il rendimento medio atteso per il 2016 è del 10.8%, con una probabilità che l’anno chiuda positivamente del 79%.
Le attese per il 2016, quindi, sono per un anno fortemente positivo, con gli ultimi due mesi tutti al rialzo.

Figura 1_Frattale previsionale anno 2016 e quello che è realmente successo

2016

Nelle scorse settimane, abbiamo riportato uno studio che poteva anticipare “una sorta di anomalia statistica” e portare ad un bimestre novembre/dicembre al ribasso.

Il 2016, infatti, è un anno molto particolare. Per la settima volta dal 1951, infatti, abbiamo un Presidente USA che non potrà essere rieletto.
Cosa è successo nei casi precedenti?
4 volte su 6 l’anno delle elezioni si è chiuso in territorio fortemente negativo.
Guardando questa correlazione, quindi, abbiamo una probabilità del 67% che l’anno chiuda in territorio negativo.
Bisogna, quindi, essere cauti in quanto non c’è univocità nelle indicazioni che derivano dall’analisi statistica delle serie storiche.

Quali sono invece, i valori da monitorare per le prossime settimane?

Questi valori sono soggetti a modifica anche quotidiana e i valori verranno aggiornati nel Blog Riservato.

Trend mensile in corso

S&P 500

Trend ribassista. Possibili rimbalzi fino all’area 2.137/2.142. Il trend diventa rialzista solo con chiusure daily e poi settimanali superiori ai 2.154. Long sopra 2.154. Short sotto 2.137.

Dow Jones

Trend ribassista. Possibili rimbalzi fino all’area 18.121/18.180. Il trend diventa rialzista solo con chiusure daily e poi settimanali superiori ai 18.268. Long sopra 18.268. Short sotto 18.121.

Nasdaq C.

Trend ribassista. Possibili rimbalzi fino all’area 5.244/5.255. Il trend diventa rialzista solo con chiusure daily e poi settimanali superiori ai 5.284. Long sopra 5.284. Short sotto 5.244.
La parola d’ordine deve essere prudenza! Siamo in un periodo dove dovrebbe iniziare un rialzo, ma la tendenza in corso “chiama” ulteriori ribassi.

Inoltre, in queste ore, si sta formando e confermando un Hindenburg omen. Se questi sono i presupposti, gli effetti potrebbero essere devastanti

Chi vuole essere portato per mano e vuole, guadagnare costantemente sui mercati puo’ sottoscrivere l’abbonamento al Blog Riservato

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te