Wall Street continua a scendere e al momento non si ravvisano indizi per un’inversione. Apple continua nella sua discesa

Mentre i mercati europei continuano a mostrare una certa forza al rialzo e i ritracciamenti vengono prontamente comprati, sui listini azionari americani, qualcosa non torna. Infatti, Wall Street continua a scendere e al momento non si ravvisano indizi per un’inversione. Se qualcosa non cambierà, la discesa potrebbe continuare per un altro 7/10% nelle prossime 4/6 settimane.

Procediamo per gradi.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Quali sono i livelli da monitorare per la giornata odierna e i giorni successivi?

Dow Jones

Tendenza ribassista fino a quando non ci sarà una chiusura giornaliera superiore a 34.612. Rialzi duraturi solo con una chiusura del 15 ottobre superiore a 34.976.

Nasdaq C. 

Tendenza ribassista fino a quando non ci sarà una chiusura giornaliera superiore a 14.552. Rialzi duraturi solo con una chiusura del 15 ottobre superiore a 14.756.

S&P 500

Tendenza ribassista fino a quando non ci sarà una chiusura giornaliera superiore a 4.375. Rialzi duraturi solo con una chiusura del 15 ottobre superiore a 4.430.

Come comportarsi? Per avere il polso della situazione basta monitorare i dati che pubblichiamo di giorno in giorno e in base ad essi mantenere la posizione di trading indicata.

Wall Street continua a scendere e al momento non si ravvisano indizi per un’inversione. Apple continua nella sua discesa

Il titolo Apple (NASDAQ:AAPL) ha chiuso la seduta del 12 ottobre al prezzo di 141,51 dollari in ribasso dello 0,91% rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 115,84 ed il massimo a 157,26.

Analisi sommaria del bilancio

Le raccomandazioni degli altri analisti (44 giudizi) stimano un fair value in area 165,36 dollari per azione, quindi sottovalutazione del 17% circa. I nostri calcoli invece, stimano un prezzo obiettivo in area 186, con una sottovalutazione attuale di circa il 31%.

Cosa attendere da ora in poi?

La nostra strategia di investimento sul titolo

Fino a quando non verrà rotto al rialzo in chiusura giornaliera e poi settimanale la resistenza di 144,22, saranno possibili ribassi nei prossimi 1/3 mesi verso l’area di 122,07 e poi 115 dollari e oltre. Primo indizio rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 143,25.

Il nostro giudizio è Sell, nonostante ai livelli attuali la sottovalutazione sia interessante.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te