Vita lunga con poche regole per tenere a bada la glicemia anche durante le vacanze di Natale

Con l’autunno insieme alle temperature basse e al profumo di caldarroste, aumenta il tempo da trascorrere in casa nonché le tentazioni di dolciumi e snack. Poi, dulcis in fundo, con l’arrivo delle festività natalizie cominciano i pranzi e le cene con familiari e amici e anche qualche piccolo “sgarro”. Tuttavia, questi strappi alle regole per chi deve seguire un certo tipo di alimentazione potrebbero scombussolare l’organismo e creare problemi di salute. Soprattutto quando ad un’alimentazione scorretta si aggiunge anche uno stile di vita sedentario. Infatti, sarebbe opportuno, magari dopo aver fatto uno “sgarro”, fare un po’ di attività sportiva. Ad esempio ecco quanti minuti dovremmo camminare per smaltire un bicchiere di vino o 3 cioccolatini e controllare il diabete.

Chi soffre di diabete infatti deve seguire un determinato regime alimentare per tenere costantemente a bada i valori degli zuccheri nel sangue. Pertanto ecco come fare per garantirsi una vita lunga con poche regole per tenere a bada la glicemia anche durante le vacanze di Natale. In tal modo anche chi ha il diabete potrà godersi le feste natalizie con poche accortezze senza rischiare di aggravare il proprio stato di salute.

Questa patologia purtroppo è molto comune, si pensi che in Italia, secondo i dati, circa 3 milioni di persone ne soffrono. Mentre sembrerebbe che un’alta percentuale, circa 1 milione di persone, ne soffra senza saperlo. I principali fattori di rischio sono proprio l’alimentazione scorretta e lo stile di vita sedentario.

Vita lunga con poche regole per tenere a bada la glicemia anche durante le vacanze di Natale

La Società di Diabetologia Italiana ha indicato una serie di piccole regole da tenere a mente nei giorni di Natale per chi soffre di diabete. Sono delle semplici regole di buon senso che consentono di tenere a bada i valori della glicemia senza rinunciare ai piaceri della tavola.

Per prima cosa per assaporare tutti i piatti, basterà prestare attenzione alle porzioni. Infatti, porzioni ridotte ci consentiranno di assaggiare tutto senza troppi danni. Poi sarà opportuno misurare più spesso la glicemia, prima e dopo i pasti. In questo modo la si gestirà meglio, potendo provvedere a eventuali correzioni con l’insulina.

Un altro consiglio importante è quello di consumare tanta verdura, soprattutto all’inizio di ogni pasto per limitare l’assorbimento degli zuccheri. Se pur la tentazione può essere forte, bisogna prestare attenzione ai dolci e alla frutta secca evitando di consumarli a fine pranzo. Potrebbero aumentare eccessivamente il carico glicemico. Inoltre non si dovrebbe dimenticare di bere tanta acqua e di finire i nostri pranzi o cene con delle passeggiate, magari in compagnia degli amici.

Seguendo queste piccole regole non dovremo rinunciare agli incontri con amici o familiari, potendo vivere serenamente l’atmosfera natalizia. Infine per chi ama la pizza e vuole prepararla a casa ecco gli ingredienti a prova di sonno e picchi glicemici.

Approfondimento

Per andare in bagno e aiutare il transito intestinale ecco quest’ortaggio autunnale in un piatto gustoso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te