Viaggi, shopping, mercatini di Natale e vacanze sulla neve, ecco cosa succederà durante le attesissime feste natalizie

I contagi stanno aumentando, lo sanno tutti. Sconcertanti sono le notizie provenienti da ogni dove, sia in merito alla diffusione del virus che delle manifestazioni no-Vax. Insomma, tutto ciò fa accrescere la tensione della popolazione, che si chiede cosa succederà il prossimo Natale. Ebbene, finché si rimarrà in zona bianca, non ci saranno limitazioni negli spostamenti in generale, salvo il Green Pass. Esso serve per viaggiare in treni a lunga percorrenza e in aereo. Stesso discorso varrebbe in zona gialla. Se, invece, si dovesse andare in arancione, qualcosa cambierebbe. Infatti, in tal caso sono consentiti gli spostamenti solamente all’interno del Comune di residenza o verso le seconde case. Arrivati, in zona rossa, poi, scatterebbe il lockdown. Questo è il quadro generale. Ma, vediamo più nel dettaglio per viaggi, shopping, mercatini di Natale e vacanze sulla neve, cosa succederà durante le attesissime feste natalizie.

Limitazioni e regole sugli spostamenti all’estero e dall’estero

Per chi torna o viene in Italia dall’estero, serve il Green Pass, qualora lo spostamento riguardi un Paese Ue. Invece, dagli altri Paesi, è necessario anche un tampone molecolare o antigenico, con esito negativo. La Sicilia, inoltre ha attivato una misura aggiuntiva per chi proviene da Germania e Regno Unito. Nella specie, si richiede il test per chi giunge in porti e aeroporti. Infine, per andare in Paesi come Aruba, Maldive, Seychelles, Sharm El Sheikh, sono stati istituiti corridoi turistici Covid free. Essi prevedono attività di screening alla partenza e al rientro. Veniamo adesso ai dettagli relativi alla stagione sciistica. Ebbene, per gli amanti della neve, zone come il Trentino, presentano un’alta percentuale di rischio di subire limitazioni. Ciò, a causa dell’elevato aumento dei contagi. Per il momento, sussiste in generale, l’obbligo di Green Pass e mascherine per accedere alle funivie ma non per sciare negli impianti. Inoltre, il limite della capienza è ridotto all’80% per le cabinovie, mentre per le seggiovie non c’è alcuna limitazione.

Viaggi, shopping, mercatini di Natale e vacanze sulla neve, ecco cosa succederà durante le attesissime feste natalizie

Veniamo ad un’altra attività che interessa molto durante le feste natalizie, che è lo shopping. Anche per essa, non si registrerebbero limitazioni, salvo ad entrare in zona arancione. In tal caso, i negozi rimarrebbero aperti ma i centri commerciali resterebbero chiusi nel weekend. In zona rossa, invece, la regola è quella del “tutto chiuso”, tranne i negozi che vendono beni alimentari e di prima necessità. Vediamo cosa succede, invece, per quanto riguarda una delle attività per cui moltissimi escono letteralmente pazzi, come i mercatini di Natale. Ebbene, diverse ordinanze comunali hanno già introdotto delle restrizioni. In particolare, in alcune zone, si prevede l’obbligo di mascherina all’aperto mentre altrove si entra solo con il Green Pass. Infine, c’è chi punta sulla riduzione dell’affluenza o, addirittura, sulla chiusura, dei chioschi che vendono cibo e bevande.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te