Viaggi green, parti in treno e arrivi in bus o in bici

Da anni Trenitalia sostiene i progetti di cicloturismo abbinato al turismo sostenibile. A bordo di tutti i treni regionali di Trenitalia, il biglietto è gratuito per le biciclette pieghevoli e ora anche per i monopattini (elettrici e non), per gli overboard e i monowheel. Attualmente sono stati ampliati anche gli ingombri consentiti. Inoltre si cominciano a vedere in giro i nuovi treni regionali Rock & Pop, con più spazi dedicati alle bici. Inoltre sono dotati di ricarica dei veicoli elettrici a due ruote. Vediamo oggi dove andare per divertirsi sulle due ruote senza usare l’auto. e su carrozze predisposte per le regole post-Covid.

Viaggi green, parti in treno e arrivi in bus o in bici

Le partnership urbane treno-bici sono ormai attive in 25 città fra cui Torino, Venezia, Padova, Lecce, Trento, Treviso, Rovereto, Reggio Calabria, Parma e Perugia. Con il servizio di bike sharing BicinCittà è attivo, per gli abbonati al trasporti regionale e per i clienti Cartafreccia, uno sconto . Ma ci sono in avvio nuovi progetti, molto interessanti, durante l’estate, che prevedono percorsi combinati fra treno e altri mezzi (per esempio il bus e la bici ma anche i monopattini elettrici). Un recente accordo fra Trenitalia e la catena alberghiera Albergabici permette inoltre ai clienti del trasporto regionale di usufruire di uno sconto del 10%.

Treno e bicicletta in Friuli Venezia Giulia

Sono venti i percorsi ciclabili inseriti nel Travel Book di Trenitalia dedicato alle ciclovie. L’ultimo è in Friuli Venezia Giulia. Ora è possibile compiere un viaggio attraverso l’Alpe Adria e i suoi tesori naturalistici a bordo di Trenitalia, per proseguire poi in bicicletta. Si può fissare la partenza da Tarvisio e fermarsi ad Aquileia, patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco con i suoi tesori dell’area archeologica.   Nel Treno Bici del Friuli sono state attrezzate due nuove carrozze che portano fino a 128 biciclette ciascuna. Ci sono rastrelliere, varchi di accesso speciali, cinghie di sicurezza e prese per ricaricare le bici elettriche. Dunque si può organizzare anche un viaggio di gruppo. Le bici circolano tutti i sabati e domenica su cinque collegamenti regionali.

Bici e bus sulle Dolomiti

Viaggi green, parti in treno e arrivi in bus o in bici. Un altro percorso interessante è quello che riguarda il Trenobus delle Dolomiti, con due collegamenti diretti da Vicenza a Calalzo. Funziona nei giorni festivi. Inoltre ci sono vagoni attrezzati con 28 posti bici in totale. Il prezzo del biglietto del treno e del supplemento bici prevede anche il servizio bus in coincidenza con Calalzo a Cortina e viceversa. Il pullman è attrezzato con un carrello portabici.

Quando il treno sposa il monopattino

E’ stata avviata una partnership fra Trenitalia e Helbiz, società di micro mobilità sostenibile. I viaggiatori di Trenitalia che si registrano sulla app Helbiz e inseriscono nella sezione il codice promozionale, possono ricevere un bonus di 2 corse gratuite, comprensive dello sblocco del monopattino.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te