Via le impronte dai tappeti con questo trucco della nonna facilissimo che solo in pochi conoscono

Diamo inizio alle pulizie di primavera. Nell’elenco delle faccende da fare c’è sicuramente l’igiene dei tappeti. È indubbio infatti che un bell’arazzo, a prescindere dal suo valore economico, dia un tocco di carattere deciso all’arredamento che lo ospita. Tuttavia, durante l’estate è consigliabile riporli.

Come pulirli

I metodi di pulizia sono numerosi, ma solo pochi conoscono un segreto della nonna che consente di mandar via le impronte dai tappeti con questo trucco tanto semplice quanto efficace. Perché, come si è visto anche in passato ad esempio per dire addio alla polvere senza sforzo o per la pulizia delle scarpe, spesso “i rimedi della nonna” sono i più efficaci. Il tappeto può essere un covo di acari e batteri, che trovano un ambiente favorevole nascosti nelle fibre di tessuto. Per non parlare dei peli di animali domestici o di eventuali detriti portati dall’esterno.

Per l’igiene quotidiana l’aspirapolvere o il battitappeto sono i migliori alleati. Ma per una pulizia più approfondita si può ricorrere a prodotti specifici o a rimedi naturali. I più comuni prevedono l’uso del bicarbonato, del sale o dell’aceto. Questi prodotti infatti sparsi sul tappeto penetrano in profondità e una volta rimossi portano con se le polveri intrappolate nelle fibre. Per un intervento di emergenza su una macchia appena fatta si può anche adoperare le salviette per la pulizia dei neonati. Queste infatti sono imbevute di un detergente neutro che solitamente non rovina i tessuti. Per prudenza è sempre meglio provare qualsiasi prodotto su un angolo nascosto della superficie da trattare.

Via le impronte dai tappeti con questo trucco della nonna facilissimo che solo in pochi conoscono

Quando su un tappeto ci sono appoggiati dei mobili o anche delle sedie i segni permangono sul tessuto anche una volta che questi si sono spostati. Ecco un rimedio tramandato di bocca in bocca per eliminare le impronte da qualsiasi tipo di tappeto. Dunque, dopo averlo pulito con il metodo che preferiamo focalizziamo la zona con l’impronta. Quindi disponiamo su di essa uno o più cubetti di ghiaccio, a seconda delle sue dimensioni. Tutta l’area segnata deve essere coperta di ghiaccio. Lasciamo che questo si sciolga. L’ideale sarebbe far trascorrere un’intera notte. Al mattino tamponiamo con un panno assorbente. Nel caso il segno sul tappato fosse ancora visibile pettiniamo le fibre con i rebbi di una forchetta. Infine asciughiamo il tutto con il fon, accarezzando con le dita la parte bagnata.

Siamo pronti per avvolgere il tappeto nella carta di giornali e concedergli il meritato riposo. Quando lo andremmo a riprendere sarà come nuovo e non avremmo il problema di dover coprire le impronte lasciate dal peso degli oggetti appoggiati in passato.

Letture consigliate

Pochi sanno che basta un limone per risolvere definitivamente questo comunissimo problema domestico

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te