Via amplificatori e telefoni costosi perché per migliorare l’audio basta questo oggetto minuscolo

Non sempre nei nostri dispositivi riusciamo a trovare la qualità del suono che ci saremmo aspettati. Anche su smartphone o TV top di gamma non è detto che vengano inserite componenti all’altezza di un utente audiofilo o comunque attento. LG ha provato a portare a sé questa fetta di utenti mettendo nei suoi prodotti la tecnologia Quad-DAC, ma fallendo, come visto in questo articolo. C’è però una soluzione economica e dall’ingombro nullo che in pochissimi sanno e che per la sua comodità potrebbe far riflettere più di qualcuno. Via amplificatori e telefoni costosi perché per migliorare l’audio basta questo oggetto minuscolo.

Ciò che però non deve mai mancare in compagnia di questo è una buona attrezzatura audio. Specie per le cuffie esistono così tante varianti in giro da perderci la testa. Tanti modelli che per le loro caratteristiche e funzionalità sono più adatte ad uno spazio che ad un altro, mandando in crisi gli interessati. Infatti, come esistono le cuffie per fare sport che mettono in primis comodità e stabilità, esistono anche le cuffie per ambienti rumorosi e per casa. Tutto questo e molto altro lo abbiamo illustrato in “Quali cuffie scegliere e come muoversi fra i modelli sul mercato”.

Via amplificatori e telefoni costosi perché per migliorare l’audio basta questo oggetto minuscolo

Non sono tanto le dimensioni a fare la qualità e questo oggetto minuscolo dal prezzo ridicolo ne è la prova. Il nome da solo potrebbe scoraggiare più di qualche lettore, ma il suo utilizzo è più facile di quanto sembri. Si tratta di un DAC con entrata USB Type-C, lo standard attuale per la stragrande maggioranza di telefoni e portatili.

Non è altro che un adattatore per collegare le cuffie al vostro telefono attraverso la porta di ricarica. Il vantaggio, detto in parole povere, sta nel far passare la decodifica del suono non più tramite il nostro dispositivo, ma uno esterno. In tal modo, se prendiamo un adattatore di qualità possiamo godere di un miglioramento nell’audio anche da un dispositivo di fascia bassa dotato di USB. Il tutto con pochissima spesa e zero ingombri.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te