Venti di guerra e paura per la prossima apertura delle Borse asiatiche?

La dimostrazione di forza della Cina popolare negli spazi arei di Taiwan sta facendo veramente paura.

Le Borse asiatiche crolleranno? Venti di guerra e paura per la prossima apertura delle Borse asiatiche?

“HYCM”/
“HYCM”/

Una dimostrazione di forza in questa maniera non si vedeva da anni, ormai la nuova Cina, potenza mondiale ed egemone in Oriente, non sopporta più interferenze straniere nei suoi spazi vitali.

Trentotto arei cinesi hanno violato volontariamente la difesa aerea di Taiwan in risposta ad un ingresso di una nave inglese negli stretti di mare adiacenti all’isola.

Taiwan non si è fatta intimorire e ha fatto decollare i suoi aerei da caccia militari in risposta a questa invasione.

La guerra psicologia tra le “due Cine” continua ormai da anni, siamo ora a un epilogo?

La Cina Popolare ritiene l’isola una provincia ribelle mentre Taiwan continua a sostenere di essere un paese libero, indipendente e democratico.

La questione di questa isola viene da lontano, dalla fine della guerra civile in Cina (1945-1949).

Alla fine del 1949 quello che restava dell’esercito nazionalista fu trasferito dal generalissimo Chiang Kai Shek nell’isola di Taiwan per continuare la guerra contro le forze rosse di Mao che avevano conquistato tutta la Cina continentale.

Lo stesso Mao, con un comunicato di Radio Pechino all’inizio del 1950, annunciava i prossimi obiettivi dell’esercito cinese.

I compiti dell’E.L.P. (acronimo per esercito di liberazione popolare) erano la “liberazione” dalle forze imperialiste di queste tre province cinesi: l’isola di Hainan, l’isola di Taiwan e il Tibet.

Nel 1950 le truppe dell’ELP superarono il braccio di mare che separa la Cina da Hainan e travolsero le poche truppe del Kuomingtan. Poi si indirizzarono verso l’altopiano tibetano ed in poco tempo sconfissero l’esercito medievale del Dalai Lama, ma non riuscirono prendere Taiwan per lo scoppio improvviso della Guerra in Corea.

Venti di guerra e paura per la prossima apertura delle Borse asiatiche?

Gli USA, a causa di questo nuovo conflitto, fornirono la copertura militare ed atomica all’esercito nazionalista e al suo generale per la difesa dell’isola.

La guerra di Corea permise, in questo modo, a Chiang di poter restare indipendente.

Inoltre, dobbiamo ricordare che il seggio permanente presso le Nazioni Unite era stato assegnato alla Cina Nazionalista, e rimase “in suo possesso” fino al 1971, quando venne riassegnato alla Cina popolare.

Gli scontri tra la Cina Maoista e quella nazionalista sono continuata tra alti e bassi per oltre mezzo secolo.

Taiwan con il suo grande sviluppo economico è riuscita per anni a contrastare la Cina Popolare. Oggi con la nuova Cina, potenza mondiale, le cose sono cambiate in peggio per quest’isola indipendente.

La Cina di XI Jinping, ormai grande potenza nucleare e militare, non intende avere interferenze da parte di nessuno negli spazi geografici che ritiene di sua proprietà.

Come interpretare questa prova di forza? Pechino ha mostrato i muscoli o siamo in presenza ad una vera e propria invasione?

Se saremo in presenza di questa seconda ipotesi le Borse di tutto il mondo tremeranno veramente.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te