Veloci e pratici modi di preparare questo pesce gustosissimo senza farlo diventare duro e gommoso

Cucinare questa materia prima che proviene dal mare significa riuscire a esaltarne il gusto e tutta la sua freschezza. Con il pesce il rischio è quello di cuocerlo troppo o troppo poco, alterandone sapore e consistenza. Una delle varietà di pesce in cui questi errori sono più frequenti è la seppia. Basta cuocerla quel mezzo minuto in più per ottenere una consistenza rigida al palato.

La Redazione di Cucina ha raccolto veloci e pratici modi di preparare questo pesce gustosissimo senza farlo diventare duro e gommoso. Con questi soli consigli è più semplice mangiare un pesce fresco e straordinariamente buono.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Un primo piatto di stagione

Un ottimo modo di cucinare le seppie è in abbinamento alle fave in un gustoso risotto. Il nostro consiglio è di scottarle appena una trentina di secondi in padella, dopo averle pulite e tagliate in sottili striscioline. Il sapore fresco della seppia unita al gusto intenso delle fave conquisterà proprio tutti. E per un tocco ancor più estivo suggeriamo di preparare questo condimento anche per accompagnare un’insalata fredda, magari fatta con il riso sbollentato.

Insalate fresche con la seppia

Il miglior modo di preparare la seppia è probabilmente l’insalata di mare. Basta avere cura nel taglio delle lamelle di seppia che devono avere circa 3 o 4 centimetri di larghezza ciascuna. È possibile aggiungere i finocchi, servire la tagliata di seppie con della maionese o magari abbinarla al gusto frizzante di agrumi come arancia o pompelmo. E per sorprendere la propria metà suggeriamo queste fantasiose tagliatelle di seppia con fragole, lime e zenzero, una vera esplosione di gusto.

Tanti veloci e pratici modi di preparare questo pesce gustosissimo senza farlo diventare duro e gommoso

Poi ancora il curry di seppia, un piatto dal gusto speziato che esalterà ancor più il sapore del mare. Basterà soffriggere qualche verdura e aggiungere poi le seppie, da cuocere per circa 3 o 4 minuti. Poi abbondante curry e una buona dose di latte di cocco per una buonissima salsina.

Buone almeno quanto i calamari ripieni, le seppie imbottite sono sempre una scelta vincente. È possibile scegliere di riempirle con i loro tentacoli soffritti e pane o pan grattato oppure con caciocavallo, olive e pane aromatico. Queste cotture in forno richiedono tempistiche più lunghe. In genere basterà una mezz’oretta per seppie di medie dimensioni.

E impossibile non menzionare anche una buona zuppa di pesce. Anche in questo caso il consiglio è di aggiungere le seppie solo quasi alla fine per non correre il rischio di alterare la loro consistenza.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te