Vediamo in che modo questa abitudine diffusa ci impedisce di dimagrire velocemente

Tra pochi giorni potremo finalmente mettere negli armadi i cappotti pesanti e prendere al loro posto giacchette primaverili e vestiti leggeri. Difatti l’inverno è ormai alle spalle e siamo pronti a dare il benvenuto alla stagione calda. Tutto ciò vuol dire anche, per molti, cominciare a pensare di perdere qualche chilo messo su negli scorsi mesi, di modo da non sentirsi a disagio nei nuovi outfit stagionali. Bene, proprio per questo, tra poco vediamo in che modo questa abitudine diffusa ci impedisce di dimagrire velocemente.

Non solo la dieta

Per raggiungere l’obbiettivo prefissato e perdere i chili in eccesso dobbiamo tenere in conto diversi fattori. Senza dubbio il più importante è il tipo di nutrizione alimentare e, dunque, le calorie che assumiamo nel corso della giornata. Per quanto sia essenziale però, la dieta non è l’unico strumento che abbiamo al fine di dimagrire. Difatti sono altrettanto importanti l’esercizio fisico, il condurre una vita priva di stress e, infine, la quantità e la qualità del sonno. È sull’ultimo aspetto che, oggi, sveleremo una notizia che forse in pochi conoscono. Dunque vediamo in che modo questa abitudine diffusa ci impedisce di dimagrire velocemente.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il sonnellino pomeridiano

Sono tantissime le persone che, finito di pranzare, si concedono un bel riposino. Dormire dopo questo pasto presenta sicuramente dei benefici ma, allo stesso tempo, potrebbe rivelarsi un bastone tra le ruote per l’obbiettivo di perdere peso. Infatti nel momento in cui dormiamo, i processi legati alla digestione tendono a rallentarsi, e di conseguenza tutti i nutrienti appena ingeriti si andranno ad assimilare in una maniera differente, caratterizzata da una maggiore lentezza. Certamente un micro sonno di pochi minuti non potrà che farci del bene, in quanto riposeremo il cervello e recupereremo le energie per poter essere più produttivi durante il pomeriggio. Ma dobbiamo far attenzione a non esagerare.

Dormire più di quaranta minuti ogni pomeriggio potrebbe infatti compromettere i nostri sacrifici, facendoci arrivare al risultato più tardi del previsto. Se dunque non vogliamo rinunciare del tutto a questa abitudine, che come detto conserva dei benefici generali, consigliamo di darsi dei tempi precisi. Basterà infatti non superare i trenta minuti di riposo. In questo modo saremo comunque in grado di recuperare energie, ma senza entrare in fasi del sonno più intenso dove il metabolismo tende a lavorare a ritmi più bassi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te