Vediamo di capire perché questo tipo di riso abbassa il colesterolo a tavola

Se abbiamo l’incubo del colesterolo, a tavola rischiamo di innalzarlo, ma a tavola possiamo anche abbassarlo. Inutile ricordare come i livelli di questa sostanza così importante possano cambiare con la nostra dieta. Vediamo di capire perché questo tipo di riso abbassa il colesterolo a tavola e sempre più persone lo usano: il riso rosso. In questo articolo lo analizzeremo assieme ai nostri Esperti di cucina, ma anche di salute e benessere.

Il riso rosso è in grado di prevenire le malattie cardiache

Se prima lo vedevamo solo nell’ottica di un alimento etnico particolare, dobbiamo ricrederci. A dirlo il sito americano Journal of American College of Cardiology, al termine di una sperimentazione fruttuosa. Da premettere però una cosa importante, a detta degli stessi analisti: il riso rosso è utile, ma non nei casi di colesterolo alle stelle. Come diremmo in termini molto pratici. In quei casi, è la medicina a permetterci la soluzione, assieme ai consulti medici e specialistici.

Due anni di consumo costante

Vediamo di capire perché questo tipo di riso abbassa il colesterolo a tavola, se assunto con costanza. L’esperimento ha coinvolto quasi 7.000 americani, col tasso di colesterolo alto, per due anni. Ebbene, assumendolo regolarmente, anche senza l’aiuto di farmaci, il riso rosso ha contribuito ad abbassare il colesterolo cattivo, innalzando invece quello buono. Un ulteriore sviluppo preventivo lo abbiamo visto con l’aggiunta dei nutrienti del carciofo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Carciofo e riso rosso alleati per il cuore

Molto interessante l’unione di riso rosso e carciofo, che, per i medici americani hanno portato alla diminuzione del 5% dei casi di infarto. Nei pazienti che li assumevano regolarmente nella propria dieta. Ecco, quindi che questi 2 alimenti si rivelano davvero degli ottimi alleati nella prevenzione delle malattie cardiocircolatorie. Ma, specifichiamo anche l’ultimo pensiero dei ricercatori. Tutti i pazienti che hanno beneficiato di questa prevenzione facevano attività fisica giornaliera. Almeno la classica mezzoretta di passeggiata a ritmo costante e dinamico. Come sempre, della serie: la tavola aiuta, ma senza lo sforzo fisico non andiamo da nessuna parte.

Approfondimento

Sconfiggiamo la ritenzione idrica con questi due diuretici naturali davvero efficaci

Consigliati per te