Valute: perché il dollaro è così forte?

Il dollaro sta mostrando una notevole forza in questi tempi di crisi. C’è da esserne meravigliati? No. Il dollaro, da quando l’America ha assunto l’egemonia mondiale, in particolar modo dopo la fine della Guerra Fredda, è da sempre la valuta rifugio per eccellenza. E lo è anche quando i problemi li hanno gli americani, come durante la Grande recessione del 2008 o come in quest’epoca di coronavirus.

Valute: perché il dollaro è così forte?

Il Financial Times, infatti, riporta: “Questo sottolinea la nostra preferenza di lunga data per il dollaro come valuta di finanziamento preminente che sarà richiesta, diventando di fatto assolutamente scarsa, in tempi di stress.” Sembra anche indicare che le recenti mosse della Federal Reserve abbiano dato una certa fiducia agli investitori di tutto il mondo.

La forza del dollaro, quindi, risiede nel suo essere una valuta rifugio

Nell’ultimo fine settimana la Fed, nel tentativo di aumentare i flussi in tutto il sistema finanziario mondiale, si è mossa per abbassare il costo del prestito attraverso linee di swap. Queste linee di swap sono state istituite con le banche centrali di Giappone, Europa, Regno Unito, Canada e Svizzera.

L’apertura di queste linee permette un accesso a basso costo al dollaro in cambio delle rispettive valute di questi paesi o aree geografiche. Le aziende e le banche hanno accumulato dollari per pagare i loro debiti e mantenere le loro attività durante la diffusione del coronavirus. Queste organizzazioni hanno massimizzato le loro linee di credito per costruire grandi quantità di denaro in modo da gestire le emergenze.

La pressione sul dollaro, valuta rifugio

Secondo gli analisti, la pressione non si sta abbassando. Questo nonostante i due tagli al tasso d’interesse della Fed nelle ultime settimane. Di solito, tagli dei tassi come questi causano il declino del valore di una valuta. Beh, questo è ciò che ha fatto dopo il primo taglio dei tassi. Ma, con il secondo taglio, il dollaro si è rafforzato.

La nostra interpretazione è che gli operatori del mercato si sono resi conto che la Fed avrebbe sostenuto i mercati globali, e questi individui hanno visto questo come una mossa positiva da parte della banca centrale statunitense.

Ma la situazione non è passata. C’è ancora molta incertezza nel mercato e questo si estende alle domande su quanto saranno acute le pressioni per il finanziamento del dollaro. Risolvere la carenza di dollari potrebbe essere più problematico di quanto i responsabili politici non credano.

Valute: perché il dollaro è così forte?

Quindi, la Fed sta “facendo da spalla al mercato”. La Fed è solita fare queste mosse. Le linee di swap sono state utilizzate in modo aggressivo nella crisi finanziaria del 2008-09. La cooperazione tra le banche centrali in quel periodo era sostanziale. La Fed si è mossa in quel periodo per assicurarsi che le altre banche non rimanessero a corto di dollari. In questo modo la Fed ha avuto molto successo. Queste linee non sono state utilizzate dalla fine della crisi del debito della zona euro del 2013.

Credo che questa sia stata una cosa che gli investitori hanno cercato: il movimento delle banche centrali del mondo per cooperare nell’affrontare la crisi globale. La prova di questa “collaborazione” ha dato agli operatori del mercato la fiducia che i responsabili politici stiano facendo il possibile per minimizzare le perturbazioni che potrebbero verificarsi a seguito della diffusione del coronavirus.

Il biglietto verde come valuta rifugio in seguito alle mosse sul mercato della FED

Valute: perché il dollaro è così forte? Quale  idea operativa?

Gli investitori dovrebbero continuare a guardare cosa succede al valore del dollaro USA durante gli eventi dei prossimi mesi. Il dollaro si è indebolito quando ci si è interrogati sul ruolo che la Federal Reserve stava svolgendo sui mercati globali e sulla cooperazione che si stava instaurando tra le principali banche centrali del mondo. Il dollaro si è rafforzato quando gli operatori del mercato sono sembrati avere prove sufficienti che la cooperazione è stata raggiunta, e che la Federal Reserve sta assumendo un ruolo forte nel sostenere i flussi mondiali di liquidità.

Per noi, questa sarà una componente vitale di qualsiasi sforzo di successo da parte dei politici per minimizzare gli impatti della diffusione di COVID-19, e poi passare alla ripresa man mano che gli effetti della pandemia si attenuano.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.