Valsoia punta sugli integratori con una linea 100% vegetale per GDO

Valsoia è sempre più attenta alle necessità di coloro che tengono al proprio stile di vita e benessere quotidiano.  L’azienda italiana attiva nella produzione e commercializzazione di prodotti alimentari salutistici ha deciso di conquistare il settore degli integratori alimentari. Valsoia (MIL:VLS) ha lanciato una linea completa di integratori naturali 100% vegetali adatta anche ai consumatori vegetariani, da distribuire attraverso il canale della GDO (Grande Distribuzione Organizzata).

La linea di integratori Valsoia crescerà a doppia cifra nei prossimi tre anni

Valsoia si attende un grande successo per questa linea 100% vegetale e naturale, con previsioni che arrivano a stimare una “crescita a doppia cifra nei prossimi tre anni superando circa i 10 milioni”. Secondo Andrea Panzani, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Valsoia il mercato degli integratori è ancora in crescita (3,3 miliardi) e attrae molti consumatori. Inoltre, è principalmente concentrato in farmacia (90%). Per tale motivo Valsoia ha sviluppato questa innovativa linea insieme ad un Istituto specialista nella formulazione esclusiva di integratori farmaceutici (Health & Science Giellepi).

La linea comprende 7 referenze e andrà a coprire le 6 categorie principali del mercato

La linea, che comprende 7 referenze, andrà a coprire le 6 categorie principali del mercato. Sistema cardiovascolare (2 referenze), benessere intestinale, azione depurativa, rinforzo difese immunitarie, controllo peso, multivitaminico. Il lancio degli integratori 100% vegetali per la GDO sarà supportato da uno straordinario piano di comunicazione multicanale, che prevede l’utilizzo di numerosi media e strumenti. In particolare, dunque, si prevede il ricorso alla stampa specializzata e alla televisione con una campagna dedicata.

Valsoia oggi, 4 maggio 2020, stacca il dividendo

Valsoia è una società che registra utili e 4,5 milioni di famiglie acquirenti. Il bilancio del 2019 che ha realizzato un profitto pari a 7,204 milioni di euro a fronte dei 10,098 milioni di euro del 2018. I ricavi sono ammontati a 74,778 milioni di euro rispetto agli 83,501 dell’anno precedente.

Inoltre, è prevista una remunerazione per gli azionisti, con un dividendo di euro 0,38 per azione, per complessivi euro 4.050.041,14 che viene staccato proprio nella giornata odierna (4 maggio 2020). Il pagamento avverrà il giorno 6 maggio 2020, record date 5 maggio 2020.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te