Valanga di soldi su questo titolo, Piazza Affari sale offuscata da 2 ombre

Piazza Affari nella penultima seduta della settimana mostra tutta la voglia di fare il record. Nella giornata di oggi la Borsa italiana ha fatto il bis con quella di ieri, peccato che due nei abbiano offuscato una seduta brillante. Invece splende un’azione della telefonia che mette a segno un rialzo stratosferico. Nella penultima seduta della settimana, mentre cade una valanga di soldi su questo titolo, Piazza Affari sale offuscata da 2 ombre.

Al netto dei due nei la Borsa di Milano ha realizzato la migliore performance tra le maggiori Piazze del Vecchio Continente. Come auspicato nell’articolo: “Le Borse attendono, Piazza Affari guarda al record e un titolo vuole decollare“, il listino ha chiuso sopra un importante livello. Adesso manca solamente lo scatto finale per realizzare il massimo degli ultimi 13 anni.

Valanga di soldi su questo titolo, Piazza Affari sale offuscata da 2 ombre

Se non fosse stato per due nei, la seduta di oggi della Borsa di Milano sarebbe stata perfetta. Prima di indicare quali sono queste due ombre, almeno a detta degli Esperti di ProiezionidiBorsa, vediamo come ha chiuso il listino milanese. Il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha terminato con un rialzo di poco superiore all’1% e i prezzi hanno chiuso a 25.516 punti. Un risultato superiore alle altre principali Borse. Il listino tedesco ha terminato in guadagno dello 0,3%, la Borsa di Londra ha guadagnato quasi lo 0,9%. Mentre il listino di Parigi è salito dello 0,5%.

Peccato che il Ftse Mib abbia mancato di superare la soglia dei 25.600 punti. Questo evento avrebbe dato slancio ai prezzi nell’ultima seduta della settimana. L’altro neo riguarda l’andamento delle banche. I titoli della galassia ex Fiat sono stati i principali responsabili del rialzo dell’indice principale, insieme a STM. Le 4 principali banche hanno un po’ deluso, perché sono salite ma non coralmente. Unicredit ha guadagnato il 2%, Intesa Sanpaolo l’1%, ma Banco BPM e BPER Banca hanno guadagnato mezzo punto percentuale. Vale la pena ripetere che per il rialzo della Borsa di Milano, il settore bancario è determinante.

In compenso è volato un titolo della telefonia, ricoperto da una pioggia d’acquisti. Non è Telecom, rimasta al palo, ma Tiscali. Il titolo sul listino ha fatto un balzo del 20% chiudendo a 0,018 euro (1,8 centesimi di euro), allontanandosi dal minimo dell’ultimo anno.

Approfondimento
Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te