Vacanze in Calabria tra mare, trekking e paesaggi incredibili spendendo poco

L’estate in alcune zone d’Italia sembra spesso prolungarsi e possiamo goderci delle belle vacanze al mare anche a settembre. In molte Regioni, inoltre, si possono visitare anche dei luoghi molto particolari e dedicarsi a delle belle camminate.
Per esempio, se scegliamo di andare al mare in Calabria, ci sono località rinomate ma anche abbastanza economiche. Tra le altre una molto bella è Riace Marina.

Mare e tanto altro

Le lunghe spiagge dorate e il mare splendido dove tuffarsi attraggono molti turisti ogni estate a Riace Marina. Questa località balneare, però, è famosa anche per un altro motivo. Risale al 1972, infatti, il ritrovamento di due statue di origine ellenica, i cosiddetti Bronzi di Riace. Per ammirarli si può andare al Museo archeologico di Reggio Calabria.
Riace Marina è il lido del borgo storico di Riace. Piccole case e viuzze sono intervallate da scorci da cui osservare il paesaggio. Una cinta muraria circondava un tempo Riace con tre porte di accesso. Adesso ne rimangono solo due.
Per un’esperienza diversa si potrebbero esplorare altri luoghi.

Escursionismo in Calabria

C’è un posto amato da Pasolini che fu la location di un suo film, “Il Vangelo secondo Matteo”. Se si ha esperienza di trekking e il desiderio di esplorare una zona incredibile si può andare a vedere i Calanchi del Marchesato. Si trovano tra Cutro e Roccabernarda. Si potrà camminare con una guida tra montagne di argilla ammirando anche flora e fauna protette in alcuni stagni.
Per gli appassionati di escursionismo è una tappa quasi obbligata, poi, il Parco nazionale della Sila. Qui si troveranno tanti sentieri di varia difficoltà e bellezza. Si possono percorrere a piedi, in bicicletta e anche a cavallo. All’interno del parco ci sono zone attrezzate e tante attrattive, tra cui l’Arboreto con numerose specie di alberi.

Vacanze in Calabria tra mare, trekking e paesaggi incredibili spendendo poco

Un altro posto particolare da visitare si trova vicino Crotone e il suo nome è Umbriatico. Questo piccolo borgo sorge su un’alta rupe a pochi chilometri dalla costa jonica e vi si accede attraverso un antico ponte. Nei dintorni ci sono grotte, gole e fiumi.
Nel borgo si possono visitare soprattutto due chiese. In quella di San Donato, dell’Undicesimo secolo, sono conservate alcune reliquie, tra cui un chiodo che si presuppone della Croce di Cristo, e una spina, probabilmente della sua corona. Nella chiesa di Santa Maria, invece, si può ammirare un affresco che ritrae una Madonna bizantina. Il noto critico Vittorio Sgarbi si dice che l’abbia definita la “Gioconda di Calabria”.
Per delle vacanze in Calabria tra mare ed escursioni nell’entroterra questi posti e tanti altri potranno soddisfare le esigenze di molti viaggiatori.

Lettura consigliata

Per una vacanza al mare in Italia spendendo poco questa Regione è ricca di spiagge, grotte incantevoli e piatti tipici

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te