Usiamo ogni giorno questo strumento della cucina spesso ignorando che è rischioso e controproducente se non lo disinfettiamo in questo modo

Tenere la casa pulita non è soltanto una questione legata all’ordine. In alcuni casi infatti, e soprattutto in particolari stanze, la pulizia fornisce anche una sicurezza non indifferente. Prendiamo la cucina ad esempio, e pensiamo a quanti oggetti qui presenti entrano quotidianamente a contatto con la nostra bocca. È facile quindi capire che se non prestiamo attenzione alla pulizia di quest’ultimi, potremmo incontrare delle conseguenze spiacevoli. Non a caso usiamo ogni giorno questo strumento della cucina spesso ignorando che è rischioso e controproducente se non lo disinfettiamo in questo modo.

Una pulizia quotidiana

Qualche tempo fa avevamo presentato un oggetto presente nella maggior parte delle cucine, spiegando come questo fosse un covo di germi e batteri, e che dunque necessitava di un’attenta pulizia. Lasciamo qui l’articolo di riferimento. Ed effettivamente a causa del continuo contatto con acqua, prodotti e cibi, sono tanti gli strumenti da tenere sotto controllo in questo senso. Infatti questi hanno bisogno di una pulizia costante, se non quotidiana. Andiamo dunque a scoprire un altro esempio. Infatti vediamo perché usiamo ogni giorno questo strumento della cucina spesso ignorando che è rischioso e controproducente se non lo disinfettiamo in questo modo.

Acqua e detersivo

Stiamo parlando dello strofinaccio, o canovaccio, utilizzato solitamente per asciugare le stoviglie. Questo strumento è, proprio per l’uso che ne facciamo, costantemente a contatto con acqua. E soprattutto con tutti i residui di cibo, salse, liquidi, e tutti altri agenti in grado nel tempo di riempirlo di germi e batteri. Di conseguenza già dopo due o tre utilizzi diventerà un covo di sporco che, invece di asciugare le posate e i piatti, andrà a ricoprirli a sua volta con i residui che conserva. Per questo esatto motivo dobbiamo ricordarci, molto spesso, di pulirlo e disinfettarlo.

Esistono diversi metodi per farlo, ma oggi presentiamo uno dei più efficaci ed economici, in quanto richiede un solo ingrediente oltre all’acqua, ovvero il detersivo per bucato. Per seguire questo metodo dovremo mettere a bollire dell’acqua in pentola per poi inserirla in un contenitore, a cui aggiungeremo anche mezzo bicchiere di detersivo. Immergiamoci quindi lo strofinaccio e lasciamolo riposare per venti minuti. A questo punto estraiamolo e lasciamolo asciugare. Ripetiamo l’operazione anche una volta ogni due giorni, e potremo utilizzare il canovaccio con serenità.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te