Unipol come reagirà alla decisione di sospendere la distribuzione del dividendo?

Nel corso del consiglio di amministrazione tenutosi il 2 aprile, Unipol ha deciso di sospendere la distribuzione del dividendo 2020. Questa decisione è il linea, ma in anticipo, con le indicazioni dell’IVASS. È interessante riportare il commento della società riguardo la decisione presa

pur rilevando che continuano a sussistere  tutti i presupposti, ivi inclusi i coefficienti di solidità patrimoniale, per procedere alla distribuzione del dividendo (pari a 0,28€ per azione), ha deciso di attenersi strettamente alle richieste dell’IVASS, sospendendo quindi la proposta di distribuzione di detto dividendo e di proporre all’adunanza assembleare (il prossimo 30 aprile, ndr) l’assegnazione a riserva dell’utile d’esercizio 2019.

non appena ricorreranno le condizioni», di convocare una nuova assemblea dei soci «per dare esecuzione alla distribuzione di riserve di utili entro l’esercizio 2020, al fine di consentire ai propri azionisti di beneficiare della creazione di valore generata dal gruppo.

Ci troviamo, quindi, di fronte a una scelta coraggiosa. Senza la distribuzione del dividendo, infatti, il Solvency ratio consolidato di Unipol a fine 2019 aumenterà dal 182% al 187% (con un eccesso di capitale di circa 3,7 miliardi di euro).

Va osservata, però, una cosa molto importante. La controllata UnipolSAI, con una quota dell’82,17% del capitale, pagherà il dividendo assicurando a Unipol  un incasso di 372 milioni di euro.

Per approfondimenti sul titolo e per leggere gli articoli precedenti clicca qui,

Analisi grafica e previsionale sul titolo Unipol

Il titolo Unipol (MIL:UNI) ha chiuso la seduta del 2 aprile in rialzo del’1,6%, rispetto alla seduta precedente, a quota 3,184€.

La proiezione in corso sul time frame mensile è rialzista. La chiusura di marzo superiore all’importante supporto in area 2,8797€ potrebbe favorire un rimbalzo delle quotazioni. Rimbalzo che potrebbe continuare fino in area 3,3796€ e alla rottura di questo livello accelerare al rialzo area 4,1944€.

Qualora invece dovessimo assistere a una rottura di area 2,8797€ potrebbero esserci i presupposti per un ulteriore ribasso almeno fino in area 2,3798€ con massima estensione in area 1,565€ (III° obiettivo di prezzo).

unipol

Unipol: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te