Un’idea sorprendente per giardini e balconi fioriti riciclando le mattonelle avanzate

Ecco un suggerimento che potrebbe rivelarsi rivoluzionario per i nostri balconi, ma anche per giardini e terrazzi. Se siamo stanchi dei soliti vasi in terracotta, con colori “originali” che vanno dal nero al marrone, allora questo è l’articolo che dovremmo leggere. Infatti, oggi proponiamo un’idea sorprendente per giardini e balconi fioriti riciclando le mattonelle avanzate.

I materiali giusti

Prima di tutto vediamo quali materiali abbiamo disposizione. Esistono infatti mattonelle di diverso tipo. Per questo progetto non possiamo utilizzare quelle piccole per i paraspruzzi. Avremmo bisogno di quelle più grandi con una forma quadrata o rettangolare. I motivi poi possono essere più svariati. Anzi, più sono sgargianti e originali e migliore sarà l’effetto. Però, anche chi si ritrova semplicemente con delle mattonelle bianche può dare spazio alla creatività. Basteranno dei colori acrilici e magari uno spray protettivo per far durare il colore più a lungo. Così potremmo decorare le nostre mattonelle come più ci piace.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Avremo poi bisogno di stucco o colla, a caldo o fissante. Ma a cosa ci servono queste mattonelle?

Un’idea sorprendente per giardini e balconi fioriti riciclando le mattonelle avanzate

Queste mattonelle che non sappiamo proprio come utilizzare possono diventare degli originalissimi vasi. È sufficiente sceglierne 5 di dimensioni identiche. Una di queste fungerà da base, le altre quattro andranno attaccate sui suoi lati così da formare un contenitore. Per questo scopo possiamo utilizzare lo stucco o la colla che abbiamo messo da parte. Possiamo poi decorare le mattonelle o lasciarle così come le abbiamo trovate. Magari possiamo approfittarne per creare un piacevole contrasto con i toni della casa, trasformando un rifiuto in un oggetto di design. In ogni caso adesso che abbiamo il nostro vaso non ci resta che riempirlo di terra. L’ideale sarebbe creare un foro alla base, ma se non abbiamo un trapano con acqua rischieremmo solo di rompere la mattonella. Quindi assicuriamoci di garantire il drenaggio dell’acqua per le nostre piante aggiungendo dell’argilla espansa sul fondo. Sovrapponiamo il terriccio e trapiantiamo.

Creando vasi con colori e dimensioni diverse potremmo creare una composizione che non potrà che impressionare i vicini.

Ecco invece come trasformare una vecchia moka in un vaso molto originale.

Consigliati per te