Unicredit zavorra di Piazza Affari mentre si susseguono le ipotesi sul futuro dell’istituto bancario

Unicredit zavorra di Piazza Affari mentre si susseguono le ipotesi sul futuro dell’istituto bancario. È questo quanto successo nell’ultima settimana sul listino milanese.

L’istituto bancario durante le ultime sette sedute ha perso più sia del settore di riferimento che del listino milanese. Probabilmente questa sotto performance è legata alle notizie che si susseguono intorno al futuro dell’istituto bancario.

Dovresti vendere le tue azioni adesso?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Da un lato, infatti, c’è chi vede Unicredit come il catalizzatore di una prossima fusione nello scenario bancario italiano con protagonisti Banco BPM e Banca MPS. Dall’altro chi vede una ristrutturazione dell’istituto bancario con la creazione di uno spin-off  delle attività non italiane cui aggiungere la divisione Cib (Investment Banking) con la quotazione a Francoforte fino al 50% della subholding. C’è, poi, ancora chi vede l’accordo di Unicredit con un big del settore europeo come Bnp Paribas.

In attesa degli sviluppi futuri, Unicredit continua a sottoperformare il listino milanese nonostante per gli analisti il titolo sia sottovalutato del 40%.

Unicredit zavorra di Piazza Affari mentre si susseguono le ipotesi sul futuro dell’istituto bancario, ma cosa prevede l’analisi grafica e previsionalel?

Unicredit  (MIL:UCG) ha chiuso la seduta del 16 ottobre in rialzo dello 0,64% rispetto alla seduta precedente a quota 6,866 euro.

Qualunque sia il time frame considerato la proiezione in corso su Unicredit è ribassista e gli obiettivi sono posti su livelli molto più in basso rispetto ai livelli attuali.

Anche i segnali dell’ultima seduta della settimana non sono molti incoraggianti. Sul giornaliero, infatti, le quotazioni hanno fallito la rottura della resistenza in area 6,89 euro. La qual cosa avrebbe determinato un’inversione rialzista di breve. Sul settimanale, invece, è stato rotto il supporto in area 6,932 euro rafforzando lo scenario che vede il raggiungimento del II obiettivo di prezzo obiettivo di prezzo in area 5,807 euro. La massima estensione ribassista si trova in area 4,02 euro.

È sul mensile, però, che si decideranno le sorti di Unicredit. Qualora la chiusura di ottobre dovesse essere inferiore a 7 euro le quotazioni si dirigerebbero verso la massima estensione del ribasso in area 3,26 euro. La tenuta di area 7 euro, invece, potrebbe rappresentare un ottimo punto di partenza per i rialzisti.

Time frame giornaliero

unicredit

Unicredit: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

unicredit

Unicredit: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

unicredit

Unicredit: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.