Unicredit in forte salita: è un buy?

Il titolo Unicredit è in rialzo di oltre il 3% e si porta a 17,70.

Fonte Investing.com Oggi è stato diffuso il rapporto sulle sofferenze del mese di luglio che hanno visto un sensibile calo, tornando ai livelli di luglio 2014. Secondo Bankitalia, infatti, i crediti in sofferenza lordi sono calati a 173 miliardi di euro, mentre a giugno erano 192 miliardi.

Secondo il rapporto “Banche e Moneta”, la parte del leone è stata giocata da Unicredit che si è liberata di 16,2 miliardi di euro sul totale di 18,4 miliardi, cioè la quasi totalità.

Lo scorso luglio Unicredit aveva comunicato la sottoscrizione di un accordo definitivo con Pimco e Fortress per la cessione di un portafoglio di 17,7 miliardi di euro di sofferenze lorde, poi sceso a 16,2 “grazie all’attività di work out”,

Il calo complessivo delle sofferenze risulta essere del 5,1% per il mese di luglio, mentre a giugno era stato indicato un +4,4%.

Questi dati evidenziano “il forte calo delle sofferenze, la crescita dei prestiti a famiglie e imprese ai tassi più bassi della storia d’Italia e l’aumento della raccolta diretta”, ha affermato il presidente dell’Abi Antonio Patuelli, quali “elementi che concorrono a rafforzare la fiducia e la ripresa ed evidenziano il forte impegno costruttivo delle banche”.

Analisi di Proiezionidiborsa

Trend annuale

Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 15,42/15,10. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali inferiori ai 14,99. Long sopra 15,42. Short sotto 14,99.

Proiezioni di minimo fino al 30 marzo

15,42/15,10

Proiezioni di massimo fino al 30 marzo
21,56/21,12
Una chiusura settimanale e poi mensile inferiore a 16,75  avrebbe come obiettivo primo 15,42/15,10 e con possibili affondi fino all’area 13,62, gap lasciato aperto nel mese di maggio.
L’area 16,75 è spartiacque fra nuovi ribassi e nuovi rialzi.
La tenuta di questo livello porterebbe a rialzi di medio termine fino all’area 21,12/21,56.
Cosa farà cambiare la nostra view?
La variazione del trend come definito.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te