Una vitamina può salvarci dal coronavirus?

Sta facendo rumore negli ambienti sanitari, quanto rimbalza dalla Spagna. Nello Stato iberico la pandemia ha assunto una portata eccezionale. Intanto, però, un  gruppo di ricercatori di José Hernández dell’Università della Cantabria a Santander ha notato un aspetto nei pazienti ricoverati per Covid: carenza di vitamina D. Nutrire il nostro corpo con una vitamina può salvarci dal coronavirus? Nel frattempo, lo studio, è stato pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism. La ricerca ha preso a campione 216 pazienti positivi al coronavirus ricoverati nell’ospedale universitario e 197 persone del gruppo di controllo.

I ricercatori vogliono approfondire l’argomento e capire l’eventuale collegamento tra Covid-19 e carenza di questo nutriente nell’uomo. La vitamina D ha un importante ruolo per il corretto funzionamento del sistema immunitario. Precedenti studi epidemiologici hanno già fatto emergere che la carenza di vitamina D nel corpo umano è più diffusa dove la pandemia è maggiore. Provocando di conseguenza più decessi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Lo studio è stato fatto non sull’ondata di pandemia, tutt’ora in corso, ma quella avvenuta tra marzo e giugno. A seguito di accertamenti medici, 8 pazienti spagnoli ospedalizzati su 10 hanno presentato carenza di vitamina D. Inoltre, gli uomini hanno manifestato maggiore carenza di vitamina D rispetto alle donne.

Non solo. I pazienti maschili manifestavano una prevalenza di ipertensione e malattie cardiovascolari e alti livelli di ferritina e troponina nel sangue.

Gli studi sono in corso

Mentre in Spagna si sta analizzando questo caso, in Gran Bretagna si è più avanti con un vasto trial clinico per capire effettivamente se la vitamina D può salvarci dal coronavirus. In effetti, non è da escludere, che la vitamina D può avere un ruolo protettivo contro il Covid-19.

Per ora siamo fermi a uno studio osservazionale, perché svolto in un centro ospedaliero unico, dove sono simili contesti ed etnie. Intanto, la strada per sapere se una vitamina può salvarci dal coronavirus è ancora lunga. Il Ministero della Salute ha più volte ribadito che non ci sono prove scientifiche.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te