Una variante più salutare agli spaghetti alla carbonara mantenendone intatto il sapore

Pochi giorni prima della fine del 2020 un importante sito internazionale di ricerche commerciali sul “food” ha reso noti i 100 piatti più apprezzati e cucinati al mondo. Tra questi, 10 sono italiani e nei 10 un cult della nostra tradizione: gli spaghetti alla carbonara. Da piatto tipico laziale, e, nello specifico romano, fino alla consacrazione nell’Olimpo della cucina internazionale. Va bene, non saranno protagonisti nei menù dei grandi ristoranti aristocratici, ma vogliamo mettere un fumante piatto di spaghetti alla carbonara a tavola? Sicuramente il trionfo del gusto e del piacere del mangiare, un po’ meno per la nostra linea. Ecco allora che i nostri Esperti presentano una più variante salutare agli spaghetti alla carbonara mantenendone intatto il sapore.

Una storia recente ma movimentata

Gli spaghetti alla carbonara non sono un piatto antico. Qualcuno ha voluto farli risalire alla notte dei tempi, con improbabili popolazioni italiche che, prima della conoscenza della pasta, sarebbero arrivate comunque a unire gli ingredienti principali. Sono “fake news” prive di testimonianze e documentazioni reali. Di sicuro c’è, invece, che, negli ultimi 100 anni i cuochi hanno introdotto parecchie varianti alla ricetta originale, che però non dimentica mai i tre ingredienti immancabili: uovo, pecorino e guanciale. Moltissime alternative hanno visto la luce soprattutto dopo che il piatto è arrivato negli USA. Dalla cipolla all’aglio, dai peperoni al peperoncino, fino alla panna.

Nati probabilmente per sbaglio

Come spesso accade in cucina, i piatti poi divenuti straordinariamente famosi, sono il frutto del caso. Così anche per i nostri spaghetti alla carbonara che discenderebbero, testimonianze alla mano, da un’improvvisazione del momento. Leggenda narra che, nel 1944 un cuoco italiano, chiamato a preparare da mangiare per un gruppo di ufficiali alleati di stanza nel nostro paese, abbia utilizzato il bacon per gli spaghetti. Bacon preso in prestito dai rifornimenti alimentari alleati e unito all’uovo e al pecorino. Ecco nati gli spaghetti alla carbonara. Tra il tripudio dei commensali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Ingredienti e variante

Come preparare quindi una variante più salutare agli spaghetti alla carbonara mantenendone intatto il sapore? La ricetta originale, lo ricordiamo prevede: guanciale, pecorino romano e tuorli d’uovo, con sale e pepe. Proponiamo la sostituzione delle uova, sia per chi non può mangiarle, sia per chi ne è privo, ma ha voglia di carbonara, con zafferano e formaggio spalmabile light.

I vegetariani potrebbero anche approfittare della pancetta vegana light, che sta scalando le classifiche di gradimento alimentare anche in Italia. Ecco come preparare una variante più salutare agli spaghetti alla carbonara mantenendone intatto il sapore, o, almeno venendo incontro a chi vuole avvicinarsi alla tradizione, ma ne è impedito per motivi di salute o per motivata scelta personale. Invitiamo alla lettura di approfondimento di un altro piatto nostrano molto gustoso e accattivante: gli spaghetti alla pizzaiola.

Approfondimento

Tutto il sapore del Mediterraneo negli spaghetti alla pizzaiola

Consigliati per te