Una valanga di denaro su questi 2 titoli che promettono ancora super guadagni

Ci sono titoli azionari che non conoscono crisi, che in ogni condizione di mercato salgono. Sono titoli preferiti dai grandi investitori e grazie a queste caratteristiche hanno performance di gran lunga superiori alla media del mercato. In questo articolo analizzeremo due titoli azionari quotati in Borsa che da gennaio hanno avuto guadagni molto superiori all’indice principale di Piazza Affari. Negli ultimi mesi gli investitori hanno riversato una valanga di denaro su questi 2 titoli che promettono ancora super guadagni.

Gli analisti di ProiezionidiBorsa oggi faranno un focus su Risanamento e Banco BPM. Entrambe hanno avuto rendimenti incredibili rispetto all’andamento medio del mercato. Ma i prezzi hanno ancora le potenzialità per continuare nell’ascesa potente.

Una valanga di denaro su questi 2 titoli che promettono ancora super guadagni

Risanamento (MIL-RN) opera nel settore immobiliare, sia nello sviluppo che nella compravendita d’immobili. Il titolo scambia sulla Borsa italiana e da inizio anno ha avuto rendimenti impressionanti. Negli ultimi 6 mesi l’azione ha realizzato una performance di quasi il 170%. Questa sarebbe stata anche maggiore se i prezzi non avessero corretto da metà giugno.

La correzione potrebbe essere giunta al termine. Se i prezzi supereranno la soglia dei 16 centesimi (0,16 euro), potranno rapidamente tornare verso i massimi dell’anno a 20 centesimi. Ma l’ambizioso target finale è raggiungere il massimo degli ultimi 13 anni, a 28,2 centesimi di euro. In caso di ribasso, occorre fare attenzione al supporto a 14 centesimi. Sotto questo livello i prezzi possono ridiscendere a 11 centesimi.

Banco BPM da inizio anno al momento dell’analisi, ha realizzato la migliore performance tra i 40 del paniere del Ftse Mib. Per fare un confronto, Banco BPM ha guadagnato il 47% contro meno dell’11% del Ftse Mib. Durante il ribasso del marzo dello scorso anno, il settore bancario è tra quelli che ha avuto le peggiori perdite.

Tuttavia l’azione ha colmato tutte le perdite e oggi quota appena sopra i massimi del 2020. Da maggio 2020 a oggi Banco BPM è in costante rialzo, ma nelle ultime 4 settimane i prezzi hanno corretto. L’azione ha trovato un supporto a 2,5 euro, che ha contenuto la discesa dei prezzi. L’inversione sembra vicina. Il superamento dei 2,8 euro spingerà l’azione al massimo dell’anno a 3,0/3,1 euro. L’ambizione è di risalire fino a 3,5 euro, massimo degli ultimi 5 anni.  Al ribasso, una discesa sotto 2,5 euro farà scendere i prezzi in area 2,2/2,1 euro.

Approfondimento

FAANG non è una parolaccia ma 5 opportunità per un fiume di denaro

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te