Una sorprendente idea per riciclare taniche d’acqua e detersivi in modo intelligente

Al giorno d’oggi riciclare è diventata una moda, ma stavolta questa porta benefici a noi e all’ambiente. In particolare, quando si tratta di riutilizzare della plastica. Oggi abbiamo deciso di proporre una sorprendente idea per riciclare le taniche d’acqua e detersivi in modo intelligente. Abbiamo anche tenuto conto che questo è un periodo impegnato per i giardinieri o per chi si vuole affacciare alla produzione in proprio. Ecco, quindi, che la nostra tanica si trasforma in un particolare vaso per i pomodori.

I materiali per il progetto

In realtà i materiali di cui abbiamo bisogno sono davvero pochi. Ci serve una tanica piuttosto grande di acqua o detersivo, una bottiglia di plastica, una corda e un qualche strumento appuntito.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Cominciamo lavando accuratamente l’interno della nostra tanica, soprattutto se conteneva detersivo. Riempiamola adesso di terriccio e piantiamo il nostro seme o la piccola piantina di pomodori nel foro che si utilizzava per il versamento. Innaffiamola regolarmente e dopo qualche tempo la nostra piantina sarà cresciuta e le radici avranno compattato maggiormente il terreno. Questo è importante, perché stiamo per capovolgere il suo contenitore.

Un vaso a testa in giù

Chi ha già coltivato una pianta di pomodori sa bene che questa si allunga enormemente. Per reggere i frutti poi ha bisogno di supporto. I coltivatori solitamente utilizzano uno spago teso appeso in cima alla serra. In questo modo la pianta di pomodoro si attorciglia intorno ad esso e ha tutto il supporto di cui ha bisogno. Se però noi capovolgessimo il vaso della nostra pianta, sarebbe la gravità a fare tutto il lavoro.

Pratichiamo quindi un foro sulla base della tanica e poi assicuriamola praticando degli altri piccoli fori e lo spago. Scegliamo un punto abbastanza in alto a cui legare l’altra estremità. Adesso per innaffiarla non ci resta che utilizzare la bottiglia di plastica che avevamo messo da parte. Riempiamola d’acqua e inseriamo un piccolo panno nel foro di uscita. Capovolgiamo e inseriamola nel foro che avevamo praticato nella tanica. In questo modo l’acqua scenderà lentamente dalla bottiglia innaffiando la pianta con regolarità.

Ecco quindi spiegata questa sorprendente idea per riciclare taniche d’acqua e detersivi in modo intelligente. Ci sono però altri modi di utilizzare le bottiglie di plastica in giardino in primavera! Per conoscerle consigliamo questo articolo.

Consigliati per te