Una sola prova a crocette da superare per ottenere uno dei 100 posti pubblici in questo concorso per diplomati 

Il mondo del lavoro è molto particolare in questo momento. Arriviamo da due anni di pandemia che hanno colpito duramente alcuni settori e ne hanno fatti crescere altri in maniera esponenziale. Ora, ci troviamo in una situazione incerta dovuta alla guerra e non sappiamo cosa ci riserva il futuro.

In questo contesto, superare un concorso pubblico potrebbe aiutare a darci stabilità lavorativa, oltre che a portarci a contribuire al buon funzionamento della macchina statale. Oggi ci concentriamo proprio su un concorso, che prevede una sola prova a crocette da superare e che potrebbe portarci a lavorare in uno degli istituti più importanti del mondo pubblico italiano.

Il concorso aperto ai diplomati

Sono aperte fino al 31 marzo le selezioni per 100 posti per diplomati, come collaboratori tecnici presso l’ISTAT, ovvero l’Istituto Nazionale di Statistica. Esso è l’Ente pubblico che si occupa di censimenti della popolazione, di indagini economiche e sulle famiglie italiane e che fornisce sempre importanti metriche per misurare vari aspetti della vita del nostro Paese.

Con questo concorso, ricerca diversi diplomati da inserire nei suoi uffici territoriali. È possibile candidarsi sul sito ufficiale dell’ISTAT e per farlo è necessario essere in possesso di determinati requisiti.

Bisogna essere cittadini italiani o di un altro stato dell’Unione Europea. Inoltre, si può partecipare se si è parenti di un cittadino europeo e si ha un diritto di soggiorno (permanente e non).

Bisogna avere perlomeno un diploma di scuola secondaria di secondo grado e non aver riportato alcuna condanna penale che impedisca di lavorare per la pubblica amministrazione.

È inoltre necessario essere idonei dal punto di vista psico-fisico, e l’ISTAT si riserva la possibilità di sottoporre a una visita di controllo i vincitori.

Infine, è necessario essere in possesso di tutti i diritti civili e politici nello stato di provenienza e non essere stati esclusi dall’elettorato politico.

Una sola prova a crocette da superare per ottenere uno dei 100 posti pubblici in questo concorso per diplomati

Per la valutazione del candidato, 30 punti derivano dalla valutazione dei titoli ulteriori al diploma (come la laurea) e all’attività lavorativa pregressa. 70 punti, invece, dipendono da una prova scritta che verte su informatica, comunicazione pubblica, statistica e capacità logiche.

Ci saranno un totale di 56 domande, di cui 5 in inglese. Per superare la prova è necessario un punteggio di almeno 49/70. Ad ogni risposta corretta saranno assegnati 1,25 punti, 0,5 sono sottratti per una risposta errata e 0 punti vengono assegnati per le risposte mancate.

Approfondimento

Oltre 20 posizioni aperte in Ferrovie dello Stato per le quali candidarsi subito sia con diploma che laurea

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te