Una preziosa alternativa al cioccolato per non rinunciare ai piaceri della vita

Il cioccolato è uno degli alimenti più golosi e amati del mondo. Trovare qualcuno che non apprezza questo derivato del cacao è davvero molto difficile. Eppure, un consumo eccessivo di cioccolato ha delle controindicazioni. Per primo a farne le conseguenze è il fisico. Sebbene oggi esistano varianti senza zucchero, il cioccolato contiene comunque dolcificanti e grassi. È così che molte persone se ne privano o cercano delle alternative soddisfacenti.

La ricerca è ardua, ma qualche tempo in commercio si può trovare un valente sostituto del cioccolato: il cioccolato di carrube. Meno grassi, meno sodio e pochissimo zucchero, il cioccolato di carrube pare essere una preziosa alternativa al cioccolato per non rinunciare ai piaceri della vita.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Perché il cacao è così amato

La sua scoperta risale all’invasione occidentale della penisola dello Yucatàn. La popolazione Maya era una grande coltivatrice della pianta del cacao. Addirittura lo consideravano sacro e avevano attribuito a questa pianta significati religiosi.

La storia del cioccolato ha però inizio nel 1502, quando Colombo compie il suo quarto viaggio nelle Americhe. Sarà durante la conquista spagnola che la bevanda indigena a base di cacao verrà importata in Spagna diventando presto famosa.

Il cacao e il suo derivato più famoso divenne così amato per il senso di soddisfazione che si prova dopo averlo mangiato. Ciò avviene grazie al principio attivo della teobromina, un alcaloide naturale che stimola il sistema nervoso.

Una preziosa alternativa al cioccolato per non rinunciare ai piaceri della vita

Sebbene rimanga insostituibile, un’alternativa al cioccolato sperimentata negli anni che pare avvicinarsi maggiormente al prodotto a base di cacao, è il “cioccolato di carrube”.

Questo deriva dalla lavorazione dei baccelli del carrubo da cui si ricava una sostanza gelatinosa e aromatica. Essiccando, tostando e triturando questa sostanza se ne ricava una polvere.

Con questo prodotto è possibile sostituire la polvere di cacao con dei grandi benefici. Per prima cosa il cioccolato di carrube ha pochi grassi; possiede anche più carboidrati e zuccheri naturali rispetto al cioccolato tradizionale. Ha buone quantità di calcio, ma non vi è presenza di ossalati di calcio e questo lo rende più adatto agli sportivi.

In fine il cioccolato di carrube non contiene né sostanze psicoattive (come teobromina e caffeina); in più è ricco di antiossidanti e fibre, oltre che privo di glutine e quindi adatto a diete particolari.

Se ci si sta chiedendo che gusto abbia il cioccolato di carrube, ecco la risposta: questo speciale cioccolato assomiglia nel sapore al gianduia, leggermente più dolce. Necessita pertanto di meno zuccheri aggiunti e meno prodotti non naturali.

Consigliati per te