Una goduria per gli occhi e il palato questi cestini cremosi e croccanti a base di pasta kataifi

L’antipasto è quella portata che apre l’appetito e si gusta con immenso piacere. Un po’ come l’aperitivo, si usa accompagnarlo ad un buon calice di prosecco o cocktail alcolico o analcolico, in base ai gusti.

Tutti pensano che sia da preparare soltanto in occasioni speciali, come grandi pranzi o cene in famiglie. Ma siamo sicuri di non poterci godere un buon antipasto anche nei giorni considerati normali? Certo che possiamo e abbiamo sicuramente l’imbarazzo della scelta.

Si potrebbero stuzzicare salumi e formaggi, magari accompagnati da taralli e grissini particolari. Oppure, si utilizzare la pasta sfoglia in modo creativo, ad esempio realizzando dei cestini ripieni di ciò che preferiamo.

A proposito di cestini o canestrini, gli esperti di cucina di ProiezionidiBorsa hanno avuto un’idea simpatica e originale. Invece di utilizzare il pane morbido o, appunto, la classica pasta sfoglia, ci sarebbe un’alternativa davvero golosissima, la pasta kataifi, usata in molte ricette orientali.

Se poi prepariamo anche un condimento morbido, cremoso e perché no, anche a prova di leggerezza, il risultato è spettacolare.

Ecco quali ingredienti ci serviranno e come procedere per un manicaretto facile, veloce e bello da vedere.

Una goduria per gli occhi e il palato questi cestini cremosi e croccanti a base di pasta kataifi

Cominciamo dagli ingredienti, per cui avremo bisogno di:

  • 180 grammi di pasta kataifi;
  • 1 carota;
  • 1 cipollotto;
  • 200 grammi di yogurt greco bianco;
  • ½ kg di gamberi;
  • una manciata di semi di papavero;
  • olio e sale q.b;
  • stampini da muffin.

Procedimento

Pensiamo prima di tutto alla pasta, arrotolandone una piccola quantità da mettere in ogni stampino, così da formare una sorta di piccoli nidi da riempire.

Inforniamo a circa 180 gradi per 8-10 minuti.

Tagliamo finemente sia il cipollotto che la carota e lasciamoli rosolare, aggiungendo un pizzico di sale. Una volta pronti, mettiamoli in una ciotola, uniamo sia lo yogurt greco che i semi di papavero e mescoliamo per bene.

Nel frattempo, occupiamoci dei gamberi, che avremo precedentemente sgusciato e sciacquato. Cuociamoli con un po’ d’olio e non appena pronti, mettiamoli da parte.

Riempiamo i nostri piccoli nidi con il condimento a base di yogurt e verdure e decoriamo aggiungendo un gamberetto su ogni cestino.

È buono e bello da vedere, ecco perché diciamo che è una goduria per gli occhi e il palato questo manicaretto così semplice e sfizioso.

Approfondimento

Sembrano i classici involtini, ma questi fagottini al salmone sono l’antipasto che tutti adoreranno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te