Una donna che vuole prevenire 3 brutte malattie dovrebbe svolgere questi controlli in questa fascia d’età

La prevenzione è l’arma più potente per evitare le malattie che possono colpire una persona, come tumori, infarti, diabete, ecc. La medicina ci suggerisce che le salutari abitudini di vita sono un’importante forma di prevenzione fin dall’età della giovinezza. Le analisi di controllo sono un’altra importante forma di prevenzione. In età adulta diventa fondamentale prevenire alcune gravi patologie attraverso test di controllo. Questo vale sia per l’uomo che per la donna.

Due importanti fasi di vita nella maturità della donna sono la premenopausa e la menopausa, che possono andare dai 40 ai 60 anni. Una donna che vuole prevenire 3 brutte malattie dovrebbe svolgere questi controlli in questa fascia d’età.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Negli ultimi anni si parla sempre più spesso di medicina di genere. Tra i medici sta aumentando la consapevolezza di come sesso maschile e femminile siano diversi nel metabolismo, nell’invecchiamento e nel sistema immunitario. Alcune patologie colpiscono solo uomini o donne. Per esempio, uno dei tumori più pericolosi per l’uomo è il tumore alla prostata. Un’altra forma tumorale, altrettanto insidiosa e poco conosciuta, colpisce solamente il sesso maschile. Se ne parla in questo articolo: “Non solo alla prostata, anche questo insidioso tumore conosciuto pochissimo è pericoloso per l’uomo”.

Una donna che vuole prevenire 3 brutte malattie dovrebbe svolgere questi controlli in questa fascia d’età

Se per l’uomo è pericoloso il tumore alla prostata, per la donna è insidioso quello al seno. Questo tumore è il più frequente nella popolazione femminile. La mammografia è lo strumento in assoluto più importante per individuare cellule tumorali al seno. La medicina concorda che le donne dovrebbero effettuare il test al seno superati i 40 anni. Nel nostro Paese le donne tra i 50 e i 59 anni, sono invitate a fare la mammografia ogni 2 anni.

Altro esame fondamentale che la donna dovrebbe fare fin dai 20 anni, è quello per prevenire il tumore alla cervice uterina, il pap test. I ginecologi concordano che per una donna oltre i 30 anni sia meglio l’esame HPV-DNA. Questo esame rileva la presenza del DNA del papillomavirus umano. Secondo i ricercatori della Vrjie Universiteit di Amsterdam il papillomavirus causa oltre il 90% delle lesioni precancerose e tutti i tumori del collo dell’utero. Il pap test e l’HPV-DNA test andrebbero ripetuti ogni 2 anni o al massimo ogni 3 anni.

Ipotiroidismo, ipertiroidismo e gozzo, sono patologie che possono colpire entrambi i sessi. Purtroppo la statistica rivela che queste malattie colpiscono la donna in misura maggiore. In particolare l’ipotiroidismo è più comune tra le donne, soprattutto oltre i 60 anni d’età. Ecco perché attorno ai 50 anni conviene fare controlli specifici.

Approfondimento

Per le donne arriva una grande novità nella lotta del tumore al seno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te