Una delizia che avvolge il palato con un dessert tipico della tradizione

Il dolce si sa che non finisce nello stomaco, ma nel cuore. Ed è per questo che avere un dessert a tavola che ci aspetta regala sempre una certa gioia. Concludere il pranzo o la cena con un piatto del genere, può solo che rendere l’atmosfera ancora più piacevole.

E c’è un dolce in particolare che noi del team di ProiezionidiBorsa vogliamo proporre oggi, una delizia che avvolge il palato con un dessert tipico della tradizione. Alcuni le conosceranno come “chiacchiere di carnevale”, altri come cenci, altri ancora come frappe. Insomma, stiamo sempre parlando dello stesso squisito dolce, sempre piacevole da offrire ai nostri ospiti.

Gli ingredienti

In vista del carnevale, che non tarderà ad arrivare, vediamo allora quali sono gli ingredienti da avere in casa per cucinare le frappe (chiamandole con il nome tipico romano):

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch
  • 250 gr di farina
  • 45 ml di latte
  • 1 uovo
  • 25 gr di burro
  • 20 gr di zucchero
  • sale
  • 2 gr di lievito per dolci
  • 1 bicchiere di grappa
  • 1 limone
  • zucchero a velo
  • olio di arachide

E adesso, ecco come preparare una delizia che avvolge il palato con un dessert tipico della tradizione.

Come cucinare le frappe

La prima cosa di cui ci si dovrà curare è il piano di lavoro: questo infatti dovrà essere spazioso e pulito. Su di esso, bisognerà formare una piccola fontana con la farina e versare al centro un uovo sbattuto, lo zucchero, un pizzico di sale, il bicchiere di grappa, la scorza del limone che andrà preventivamente grattugiata, il lievito e il burro. Ora bisognerà iniziare ad impastare e, a poco a poco, andrà aggiunto il latte. Quando l’impasto sarà abbastanza omogeneo, si dovrà formare una palla e conservarla in frigorifero per circa mezz’ora, avvolta da pellicola trasparente da cucina.

Quando sarà il momento di riprendere l’impasto, lo si dovrà tirare con il mattarello, fino a che non raggiungerà uno spessore di 3 mm circa. E ora, con lo strumento tipico che si usa per cucinare le frappe, ossia la rotella dentellata, si potranno delineare i rettangoli, che andranno fritti in una padella con l’olio di arachide. Quando entrambi i lati delle frappe saranno dorati, il dolce è pronto. E adesso sarà il momento di renderle una vera e propria “nuvola”. Infatti, dovranno essere cosparse di zucchero a velo, facendole assomigliare a un piccolo dono bianco da fare agli ospiti. Ne rimarranno tutti estasiati.

Consigliati per te