Una cascata di denaro in dividendi è in arrivo da un titolo azionario italiano

In Borsa si avvicina la stagione dei dividendi. C’è un’azione quotata sul listino milanese, che ai valori attuali, avrà uno yield di quasi il 10%. Una cascata di denaro in dividendi è in arrivo da un titolo azionario italiano e l’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa ne ha fatto un’analisi delle potenzialità.

Una stagione unica per i dividendi azionari

Quest’anno dovrebbe essere un anno fortunato per coloro che sono a caccia di cedole. Infatti, ai dividendi del 2021 si aggiungeranno, in molti casi, quelli del 2020. La concomitanza di questi due fattori, spingerà il dividend yield, il rendimento cedolare azionario, a valori interessanti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Si sa che bancari e assicurativi sono i settori che offrono tradizionalmente i dividendi più alti del mercato. Anche quest’anno non si smentirà questa tradizione. In particolare per un titolo, Generali Assicurazioni.

Secondo la società finanziaria Intermonte, l’azienda del Leone di Trieste distribuirà una cedola di 1,4 euro. La certezza si avrà dopo il 10 marzo, quando si riunirà il consiglio d’amministrazione per l’approvazione del bilancio 2020. Ma già si sa che la cedola sarà staccata il 24 maggio. Quindi, avrà diritto al dividendo chi possiederà il titolo in quella data.

Una cascata di denaro in dividendi è in arrivo da un titolo azionario italiano

Attualmente in Borsa Generali vale circa 15,5 euro (MIL:G). Acquistando a questo prezzo il titolo e mantenendolo fino al 24 maggio, si spunterebbe un guadagno di 1,4 euro per ogni azione posseduta. Facendo il rapporto tra cedola e prezzo attuale, sarebbe un rendimento del 9%. Non male per tre mesi.

Tuttavia occorre anche fare i conti con l’andamento dell’azione. Perché se si comprasse adesso Generali, ci potrebbe essere la possibilità che il 24 maggio il valore azionario sia minore del 10%. In questo malaugurato caso, la minusvalenza in conto capitale annullerebbe il beneficio della cedola. Quindi, prima di lanciarsi in acquisti dettati da cedole super sulla carta, è sempre buona norma analizzare prima un titolo e valutarne le potenzialità.

Le potenzialità rialziste del titolo Generali

Una importante considerazione da fare è che il titolo Generali segue molto da vicino l’andamento dell’indice Ftse Mib, quindi, buona parte della sua fortuna di Borsa è legata all’andamento dell’indice.

Infatti il titolo è in rialzo da inizio novembre, quando anche la Borsa iniziò un’impennata rialzista. I prezzi di Generali tra dicembre e gennaio si sono mossi in laterale tra 14,00 euro e 14,70 euro, ma a febbraio hanno ripreso a correre.

Il titolo a 16 euro ha una resistenza. Superato questo ostacolo, i prezzi potranno salire fino al primo target di 17,3 euro, per poi spingersi fino ai massimi del 2019 a 19 euro.

Attenzione alle possibili cadute

Un ritorno delle quotazioni sotto 15 euro dovrebbe mettere in allarme. Ma è con chiusure di seduta sotto 14,7 euro, che il trend potrebbe tornare ribassista. Sotto 14,7 euro, Generali scenderà fino a 14,00 euro. Qui i prezzi troveranno un supporto importante, ma non invalicabile.

Approfondimento

Intesa Sanpaolo potrebbe mettere il turbo e salire anche del 35% grazie a tre frecce al suo arco

Consigliati per te