Una bolla che sta per scoppiare: Tesla

Tesla in questi ultimi mesi è stata una delle società che ha stupito gli analisti di tutto il mondo. Il 23 ottobre è iniziato un rally incredibile che ha portato la società da 250 a 900 in poco più di tre mesi. Successivamente il titolo ha perso diverso terreno tornando a quota 734. Per capire la situazione attuale di questa società, bisogna riuscire ad analizzare tutte le ultime notizie e cercare di avere un quadro generale per attuare la miglior strategia di investimento.

Le ultime notizie su Tesla

Il vortice di notizie su Tesla (NASDAQ:TSLA) è iniziato con l’uscita dei dati trimestrali relativi al terzo trimestre del 2019, il titolo infatti per la prima volta aveva avuto un utile e non una perdita. Dopo un balzo superiore al 30%, diverse banche hanno evidenziato Tesla come un titolo a un passo dal collasso. Successivamente l’apertura del mercato cinese ha portato tesla a quota 500. Gli incentivi per le auto elettriche in Cina insieme agli accordi con le banche cinesi e la nuova mega-fabbrica di Shangai hanno dato una forza incredibile al titolo.

Il titolo continua a salire sulla scia di diverse notizie positive, il coronavirus non ha influenzato il titolo. L’ottimismo degli analisti fa salire ancora la società americana portandola a quota 900, questo grazie anche ad un aumento dei buy sostanziale.  Dopo l’ultimo rialzo superiore al 59% della settimana appena passata, iniziano le prime incertezze e iniziano ad aumentare i sell che fanno perdere diverso terreno al titolo riportando a quota 734.

Una bolla che sta per scoppiare o società del futuro?

In questo momento abbiamo due fazioni completamente opposte. C’è chi pensa come il ceo di ARK Invest che il titolo possa raggiungere quota 4000, mentre dall’altra parte abbiamo società come Morgan Stanley che credono che questo titolo sia molto simile ai bitcoin e che sia una bolla che sta per scoppiare. In questo momento Tesla non vale il prezzo a cui è scambiata. Sicuramente la vita di questa società sarà lunga, ma sicuramente una società che vende 300 mila auto all’anno non può valere 6 volte di più di una che ne vendo 12 milioni. In questo momento un investimento potrebbe essere quello di andare short, solo che ha causa della alta volatilità i rischi sono molto alti. Sia oggi che domani il titolo potrebbe perdere ancora punti percentuali raggiungendo così quota 700.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.