Un weekend magico in una cittadina europea protetta dall’UNESCO perfetta da visitare fra novembre e dicembre

Molti stanno già decidendo di programmare una piccola fuga in occasione del ponte dell’Immacolata. C’è chi desidera rimanere in Italia e chi invece preferisce partire alla volta dell’Europa. La nuova aria di chiusura ventilata dai media infatti porta molti a propendere per questa scelta per riuscire a respirare un po’ di aria nuova. Se si rientra in questa categoria oggi diamo un suggerimento per una meta famosa, ma sicuramente meno inflazionata delle solite capitali del Vecchio Continente. Infatti è possibile passare un weekend magico in una cittadina europea protetta dall’UNESCO perfetta da visitare fra novembre e dicembre. Vediamo insieme dove possiamo andare e quali bellezze nasconde questa piccola perla.

Un weekend magico in una cittadina europea protetta dall’UNESCO perfetta da visitare fra novembre e dicembre

Stiamo parlando di Bruges, un centro molto romantico delle Fiandre. Per arrivare è necessario atterrare all’aeroporto di Bruxelles. Facendo in questo modo però si può dedicare tempo ad entrambe le città e passare tre indimenticabili giorni in Belgio. Consigliamo infatti di dedicare due giornate piene alla località sede del Parlamento e uno alla placida cittadina. Quindi è meglio prenotare un’andata e ritorno da uno dei due aeroporti di Bruxelles e spendere il giorno centrale a Bruges. Suggeriamo quello di Charleroi, che è la base per i voli delle compagnie low cost. Per andare da un posto all’altro invece consigliamo il treno oppure il bus: il tempo di percorrenza è di circa un’ora e mezza.

Cosa vedere da una parte e dall’altra

A Bruxelles è immancabile una tappa alla Grand Place, ovvero il cuore pulsante della città dove spesso è ospitato il mercato. Al suo interno è possibile vedere l’Hotel de la Ville, ovvero il maestoso Municipio sulla cui cima è presente una statua di San Michele che combatte contro il diavolo. Poi consigliamo di spostarsi all’Atomium, un’imponente costruzione moderna che ricorda una molecola. Diverse sfere sono connesse a dei rami centrali e al loro interno è possibile trovare concerti o esposizioni d’arte. Per gli amanti della cultura invece è d’obbligo una tappa al Museo delle Belle Arti dove si possono ammirare i quadri dei pittori fiamminghi. Per i più piccoli invece c’è il Museo del Fumetto. A Bruges invece, oltre a perdersi nella bellezza della città e dei suoi canali, l’ideale consiste nel visitare la Chiesa con la Madonna di Michelangelo e il mercato.

Approfondimento

La chiamano la piccola Parigi questa meta super economica perfetta per un weekend fra ottobre e novembre

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te