Un vero sperpero buttare nel lavandino l’acqua di cottura delle patate visto che farà risplendere un oggetto complicatissimo da pulire

Il riciclo creativo è sempre un’ottima idea da mettere in atto. Ci sono moltissimi elementi nella nostra casa, infatti, che potrebbero essere trasformati, riusati e riutilizzati per tantissime funzioni. Raccogliere informazioni, idee e ispirazioni è il primo passo da compiere per poter mettere in pratica dei suggerimenti utilissimi, di cui spesso non conosciamo neanche l’esistenza. Ascoltare i consigli, metterli in pratica e risparmiare, però, è davvero importante e, soprattutto, sarà semplicissimo. In particolare, il riciclo creativo può aiutarci nelle pulizie di casa e nei problemi che affrontiamo tra le mura domestiche tutti i giorni.

Un vero sperpero buttare nel lavandino l’acqua di cottura delle patate visto che farà risplendere un oggetto complicatissimo da pulire

Oggi vogliamo concentrarci sul riciclo creativo dell’acqua di cottura delle patate. Questo alimento, così comune e amato nelle case, infatti, può anche aiutarci tantissimo con le pulizie domestiche. Per esempio, in questo nostro precedente articolo, avevamo spiegato come usarne l’acqua di cottura anche in cucina, per rendere perfetti i nostri impasti. Oppure, in un altro articolo ancora, avevamo indicato la procedura da seguire per utilizzarla nell’eliminazione delle macchie dalla nostra tovaglia. Oggi vogliamo indicarne un ennesimo uso, questa volta davvero interessante e inaspettato, che farà brillare uno degli elementi spesso opachi e macchiati più difficili da far risplendere.

Se abbiamo dei bicchieri opachi e pieni di aloni possiamo contare sull’acqua di cottura di questo alimento perché li farà brillare

Far brillare i bicchieri, grazie all’acqua di cottura delle patate, sarà davvero un gioco da ragazzi. Per prima cosa, prendiamo una pentola piena d’acqua e facciamola bollire. All’interno, poi, versiamo circa 4-5 patate, che useremo, una volta cotte, per la ricetta che preferiamo ovviamente. Quando vedremo che l’acqua sarà sufficientemente calda e le patate saranno ben cotte, allora scoliamole, riponendo l’acqua in un ciotolino, lasciandola raffreddare. Quando la temperatura sarà decisamente più bassa, inseriamo i bicchieri che presentano aloni e macchie varie e che ci disturbano così tanto. Lasciamoli in ammollo per un’oretta all’incirca e, trascorso il tempo necessario, sciacquiamoli nuovamente.

Dunque, da oggi possiamo dire con certezza che è un vero sperpero buttare nel lavandino l’acqua di cottura delle patate visto che farà risplendere un oggetto complicatissimo da pulire. Dopo aver provato questo efficace rimedio della nonna, potremo di certo stare più tranquilli. Apparecchiare la tavola con dei bicchieri luccicanti sarà un vero piacere, e ospiti e famiglia non potranno che esserne sorpresi e contenti al tempo stesso.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te