Un trucco naturale per fare addensare le marmellate

Marmellate e confetture sono tra gli alimenti più amati e più versatili della nostra tradizione. Che vengano consumate a colazione, a merenda, o come accompagnamento di formaggi e altre delizie, le marmellate non possono mancare in una dispensa ben fornita. Le marmellate sono facilissime da produrre anche in casa. Sicuramente molti di noi si saranno cimentati a produrre confetture di pesche, arance, susine o fichi.

Tra gli ingredienti fondamentali per una buona marmellata, oltre alla frutta e allo zucchero, c’è anche l’addensante.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

È l’addensante, infatti, che dona consistenza alla nostra preparazione, e trasforma la marmellata da liquida a quasi solida. Ma se abbiamo dimenticato di acquistare l’addensante artificiale, non c’è bisogno di correre al supermercato! Possiamo utilizzare un ingrediente che tutti abbiamo in casa.

Ecco un trucco naturale per far addensare le marmellate.

Utilizziamo un frutto ricco di pectina

La sostanza che fa addensare le marmellate si chiama pectina. Essa è presente in quasi tutti i frutti, ma spesso non in quantità sufficienti per far addensare da sé una marmellata.

Esistono però alcuni frutti che ne contengono in grandi quantità, e sono questi che possiamo utilizzare al posto dell’addensante artificiale comprato al supermercato.

Tra i frutti che contengono più pectina ci sono le pere, le mele, e soprattutto le mele cotogne (con cui si può produrre anche un’ottima gelatina). Questi frutti sono utili per addensare le marmellate soprattutto quando sono molto maturi. Ecco svelato un trucco naturale per far addensare le marmellate. Vediamo come utilizzarlo.

Come utilizzare l’ingrediente segreto

In mancanza di addensante artificiale, basterà aggiungere alla nostra marmellata una pera, una mela, o meglio ancora una mela cotogna.

Dobbiamo inserirla quando facciamo cuocere la frutta per la marmellata. Non è necessario sbucciare la nostra pera, mela o mela cotogna. Anche la buccia, infatti, contiene la preziosissima pectina. È necessario però rimuovere i semi all’interno.

Una volta rimossi i semi, affettiamo il frutto in quattro o sei parti e mettiamolo a cuocere insieme agli altri ingredienti. La nostra marmellata verrà densa e deliziosa, e senza addensanti artificiali!

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te