Un trucco che in pochi conoscono per prevenire l’allergia

La primavera, che bella stagione. Le giornate che si allungano, il sole che scalda la pelle e migliora l’umore, si inizia ad uscire di più – Covid permettendo – e sugli alberi iniziano a comparire i primi fiori.

Ecco, appunto, questo forse non è proprio l’aspetto più apprezzato della primavera. Almeno non da tutti, sicuramente non da chi soffre di allergie.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Sono circa 80 milioni le persone allergiche in Europa e l’ISTAT indica le allergie come la terza causa di malattia cronica, preceduta solo da osteoporosi e ipertensione. E la situazione peggiora con l’avanzare del tempo. Se fino agli anni ’80 la percentuale di popolazione che soffriva di allergie era pari al 2,9%, oggi si parla del 12,7%. Praticamente più del quadruplo.

Ma come mai succede questo? E c’è un metodo per alleviare i fastidi che le allergie comportano? La risposta è sì, e non si tratta di murarsi in casa con le serrande abbassate.

Ecco, quindi, un trucco che in pochi conoscono per prevenire l’allergia.

Il motivo per cui aumentano

Esistono tantissimi tipi di allergie. Quelle alimentari (e sono tantissime), quelle alle polveri sottili, al pelo degli animali, ai metalli, e l’elenco potrebbe continuare. La situazione è molto peggiorata negli ultimi anni, e il motivo è da ricercare nei cambiamenti climatici e in generale nelle abitudini di vita.

L’innalzamento delle temperature fa sì che le piante fioriscano in anticipo rispetto alla norma e per un periodo di tempo più prolungato. Inoltre l’utilizzo massivo dei mezzi di trasporto, le emissioni delle fabbriche e dei sistemi di riscaldamento/refrigerazione hanno generato un inquinamento dell’aria senza precedenti. Questi mix hanno causato un aumento esponenziale delle allergie.

Allergie in aumento o progresso scientifico?

Ma sono le allergie ad essere aumentate o è merito del progresso scientifico che oggi permette di diagnosticare più casi? Difficile a dirsi. Sicuramente oggi l’attenzione nei confronti di queste patologie è aumentata di parecchio e sempre più persone scelgono di sottoporsi a test allergici per individuare la causa di un proprio malessere.

Sveliamo un trucco che in pochi conoscono per prevenire l’allergia

Ecco, quindi, come prevenire l’allergia. Attenzione, questo metodo vale solo per gli uomini. Farsi crescere barba e baffi, infatti, può aiutare a filtrare i pollini che creano i fastidiosi pruriti e starnuti da allergia.

In questo modo si godrebbe di un vero e proprio schermo naturale dagli allergeni. È importante, però, tenere sempre barba e baffi puliti, altrimenti si otterrebbe l’effetto contrario.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te