Un trucco che aiuta a far uscire il caffè più velocemente dalla moka

Tutti gli italiani hanno una vera e propria venerazione per il caffè. C’è chi preferisce prenderlo in tazzina al bar e invece chi ama farselo a casa. Soprattutto per chi non ama uscire la mattina presto, questa bevanda alla mattina diventa necessaria e rende il risveglio molto più piacevole.

Purtroppo, però, chi non ha la macchinetta, a volte può perdere molti preziosi minuti a prepararla. A volte, invece, crea problemi e ci mette molto a far salire il liquido.

Per questo oggi spieghiamo un trucco che aiuta a far uscire il caffè più velocemente dalla moka.

Lo shock termico

Tramite la pressione esercitata dalla fiamma, l’acqua sale e si mescola alla polvere di caffè, uscendo nella parte superiore di questo utensile.

A volte, tuttavia, qualcosa va storto e non riesce a farsi strada verso l’alto. Le cause possono essere innumerevoli, ma la più comune è una: il caffè macinato è troppo compatto e ostruisce il passaggio.

Allora come si può fare per salvare la situazione senza dover ricaricare la caffettiera? Semplice, basta toglierla dal fuoco e bagnare la parte inferiore sotto l’acqua del rubinetto. Quest’ultima deve essere fredda in modo da provocare un dislivello di temperatura che sblocchi la situazione. Una volta rimessa sul fuoco, il caffè verrà fuori dopo pochissimo tempo.

Avvertenze

Prima di attuare il procedimento qui descritto è consigliabile assicurarsi che la moka non sia rotta e che i pezzi non siano logorati. È anche meglio controllare di non essersi dimenticati di mettere sia l’acqua che il caffè al suo interno.

Quest’oggi abbiamo svelato un trucco che aiuta a far uscire il caffè più velocemente dalla moka. Consigliamo caldamente anche un altro articolo, una mini-guida che può aiutare a usare la regina degli elettrodomestici della cucina: “Ecco perché questi tre utensili da cucina non vanno mai messi in lavastoviglie”.

Consigliati per te