Un titolo che resta ottimista per il resto del 2020

Nonostante la fiducia nel fatto che la crisi da coronavirus passerà, resta la paura per il resto dell’anno. Data la tempesta è innegabile che i problemi in futuro potrebbero essere anche forti. Ma c’è un titolo che resta ottimista per il resto del 2020.

Le trimestrali a Wall Street

Sebbene le cose sui mercati stiano andando leggermente meglio, resta comunque una forte volatilità. Chi opera sui mercati ormai naviga a vista da oltre un paio di mesi, parallelamente allo scoppio della pandemia. Il che ha portato molte aziende a rivedere le prospettive per il prossimo anno.  Una scelta necessaria anche a causa delle previsioni economiche che sicuramente creeranno una forte contrazione degli utili. Le prime avvisaglie? Già nelle trimestrali a Wall Street.

Inoltre le regole dei mercati, già sottosopra da oltre un decennio per la crisi dei mutui subprime, sono state nuovamente sbaragliate. I rendimenti al minimo fanno scegliere spesso investimenti rischiosi. Ma c’è un titolo che resta ottimista per il resto del 2020. Le azioni Lockheed Martin (NYSE:LMT) non sono state immuni dal sell-off arrivato con il Covid-19. Alla fine dei conti hanno perso circa il 30% da metà febbraio a metà marzo.

Un settore di grande importanza

I titoli del maggior appaltatore del Dipartimento della Difesa statunitense hanno però avuto il pregio di riprendersi nelle ultime sedute. A dare una mano  anche la natura stessa del suo settore. Infatti le forniture costanti per il Pentagono e la tutela dei lavoratori coperti anche da assicurazioni e tutele in casi come questi, ha evitato il peggio sui conti dell’azienda. Inoltre, essendo un settore di grande importanza per la sicurezza nazionale, solo poche unità di produzione, nel primo trimestre, hanno registrato una chiusura. Il che ha permesso di registrare un profitto migliore del previsto. In particolare sulle vendite a +14%, sui ricavi a $ 15,7 miliardi e sulle entrate, aumentate del 9% su base annua.

Un titolo che resta ottimista per il resto del 2020

Non così, invece, le prospettive per il secondo trimestre. I vertici hanno già dichiarato di temere un rallentamento della produzione nel secondo trimestre con possibili ritardi sulle consegne dell’F-35. Sostanzialmente, però, l’impatto dell’epidemia è stato inferiore al previsto e anche a quanto visto in altri settori. Infine Lockheed ha confermato i suoi target sugli utili per il 2020 confermandosi perciò un titolo che resta ottimista per il resto del 2020.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te