Un titolo che ha messo a segno uno spettacolare rialzo del 575% in 4 anni e che può ancora correre

Tra i molti titoli azionari che sono in volo sulla Borsa di New York, vi è anche quello di un’azienda molto nota nel nostro Paese. Sicuramente chi naviga su internet e ha avuto almeno una volta a che fare con i pagamenti on line, ne ha sentito parlare.

È un titolo che ha messo a segno uno spettacolare rialzo del 575% in 4 anni e che può ancora correre. Ecco l’analisi dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

Le forti potenzialità del business di PayPal

La società è PayPal Holdings. L’azienda statunitense, fondata 22 anni fa, nel 1999, ha il suo core business nei pagamenti digitali e nel trasferimento di denaro. La semplicità del suo utilizzo e la sicurezza, ne hanno fatto uno dei mezzi di pagamento più diffusi sul web.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Aprire un conto è gratis e semplicissimo. Basta un indirizzo email. A quell’indirizzo viene abbinato un conto digitale, una specie di borsellino elettronico, su cui si può versare denaro e con cui si può pagare.

Volendo si può anche abbinare il conto PayPal al conto bancario o a una carta di credito.  Questo permette di trasferire denaro dalla banca al conto e viceversa. E di effettuare pagamenti anche se il borsellino è vuoto.

Focus su un titolo che ha messo a segno uno spettacolare rialzo del 575% in 4 anni e che può ancora correre

Il titolo (NASDAQ:PYPL) è quotato a Wall Street, sul mercato Nasdaq, dal 2015. Fino al marzo del 2017 i prezzi si sono mossi attorno ai 40 dollari, quotazione d’esordio in Borsa. Nel secondo trimestre del 2017 hanno iniziato una lenta progressione che ad aprile dello scorso anno è diventata un’impennata.

A marzo del 2020, prima del crollo dei mercati, PayPal aveva raggiunto il suo massimo storico a 120 dollari. Dal crollo dei mercati di marzo, l’azione si è ripresa in un mese. Ad aprile aveva già recuperato le perdite.

Per tutto il resto dell’anno scorso, i prezzi non hanno mai cessato di crescere. A fine 2020 il titolo valeva 234 dollari. Quasi il doppio rispetto ai valori di un anno prima. Oggi l’azione, al momento dell’analisi, scambia a 270 dollari.

I livelli da tenere in considerazione

In meno di 4 anni il titolo ha guadagnato il 575%, con una spettacolare media del 140% all’anno. Poco più del 10% al mese. E la corsa non sembra finita. Il superamento dei 280 dollari porterà rapidamente i prezzi verso i 300 dollari.

Al ribasso invece occorre tenere in considerazione il supporto a 250 dollari e a 220 dollari. Un ritorno sotto 250 dollari spingerà l’azione a 220 dollari. Un cedimento di questo livello farà scendere i prezzi a 180 dollari.

Approfondimento

Questo titolo azionario ha grandi potenzialità in Borsa grazie alla ripresa economica

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te