Un titolo bancario in bilico tra l’esplosione rialzista (+140%) e il ribasso di medio/lungo periodo

Certo che sentire parlare di Credito Valtellinese come un titolo bancario in bilico tra l’esplosione rialzista (+140%) e il ribasso di medio/lungo periodo fa un po’ impressione. Le quotazioni dell’istituto bancario, infatti, hanno perso il 99,8%, si avete letto bene, negli ultimi tre anni.

Dopo questa mattanza che ha portato dal massimo a maggio del 2007 in area 1.222€ ai valori attuali in aera 7,523€, la situazione sembra essersi stabilizzata e si può iniziare a pensare a un investimento di medio/lungo periodo su questo titolo.

Che le cose possano girare per il meglio si evince anche dal giudizio degli analisti che hanno un consenso medio Hold, sinonimo di prudenza, ma il prezzo obiettivo medio esprime una sottovalutazione di circa il 10%.

Analogamente andando a guardare i fondamentali, notiamo come allo stato attuale si siano allineate con la media del settore. Ci sono, quindi, i presupposti per un investimento profittevole sia esso al ribasso o al rialzo.

Un altro aspetto importante da considerare è che negli ultimi 30 giorni Credito Valtellinese ha avuto una performance del 20% a fronte di un settore di riferimento che ha guadagnato solo l’1%. Che i rapporti di forza stiano cambiando?

Un titolo bancario in bilico tra l’esplosione rialzista (+140%) e il ribasso di medio/lungo periodo: quale potrebbe essere l’ampiezza dei movimenti in questione?

Credito Valtellinese (MIL:CVAL) ha chiuso la seduta del 26 agosto a quota 7,523€ in ribasso dello 0,23% rispetto alla seduta precedente.

Dopo tanto correre, le quotazioni si trovano in prossimità di forti ostacoli su tutti i time frame considerati. Sul giornaliero le quotazioni non riescono ad avere ragione della resistenza in area 7,6142€; sul settimanale di area 8,316€ e sul mensile di area 8,304€.

Qualora il mese di agosto dovesse chiudere sopra 8,304€ scatterebbe un’altra gamba rialzista la cui massima estensione passa in area 17,8€ per un potenziale rialzo del 140%.

In caso contrario si potrebbe ripristinare una tendenza ribassista con conseguenze devastanti sulle quotazioni del titolo. Un livello da monitorare in tal senso passa per area 6,851€. Una chiusura giornaliera sotto questo livello sarebbe un brutto campanello di allarme per i rialzisti.

Credito Valtellinese

Credito Valtellinese: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Credito Valtellinese

Credito Valtellinese: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Il pannello inferiore riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1.

Credito Valtellinese

Credito Valtellinese: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Il pannello inferiore riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1.

Approfondimento

I migliori titoli del settore finanziario: su quale puntare per i prossimi mesi?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te