Un titolo azionario sottovalutato del 20%, col dividendo al 6%, ma da non comprare subito

Ascopiave è un titolo azionario sottovalutato del 20%, col dividendo al 6%, ma da non comprare subito. Come si spiega questa apparente contraddizione?

Iniziamo dagli aspetti positivi. Un fatto certo è che la società distribuisce un dividendo molto interessante che allo stato attuale delle quotazioni offre un rendimento di oltre il 6%. Secondo le raccomandazioni degli analisti, poi, il titolo ha un consenso Buy, comprare subito, con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione di oltre il 20%.

Qua finiscono le note positive e passiamo in rassegna le note dolenti. Incominciano dalla valutazione di Ascopiave che se stimata utilizzando il metodo dei multipli di mercato, risulta essere fortemente sopravvalutata. Uno degli aspetti che, però, probabilmente, più influisce sulle scelte degli investitori, è l’attuale valore dell’indice di liquidità immediata e quello di lungo termine. Entrambi inferiori a 1, indice di una situazione finanziaria abbastanza delicata.

Sono le indicazioni dell’analisi grafica e previsionale, però, che maggiormente lanciano messaggi negativi.

Un titolo azionario sottovalutato del 20%, col dividendo al 6%, ma da non comprare subito: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Ascopiave (MIL:ASC) ha chiuso la seduta del 10 settembre in ribasso dell’1,17% rispetto alla seduta precedente.

Sul time frame giornaliero la tendenza in corso è ribassista, ma sono ormai molte settimanale che le quotazioni si muovono all’interno del trading range 3,3144-3,4037 euro. Qualora la discesa dovesse prendere forza e accelerare al ribasso, gli obiettivi sono quelli indicati in figura. Per cui c’è un potenziale ribassista di circa il 30%. Ovviamente i supporti intermedi forniti dal I obiettivo di prezzo, II obiettivo di prezzo e III obiettivo di prezzo sono ottimi punti di ingresso purché si applichi lo stop nel caso di chiusure giornaliere sotto il livello di ingresso.

Ascopiave

Ascopiave: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Scenario di medio/lungo periodo

Sul settimanale la proiezione in corso è ribassista, ma il supporto in area 3,259 euro sta tenendo egregiamente. Ragion per cui ci potrebbero essere delle chance per i rialzisti. L’importante è che le chiusure settimanali siano sempre superiori al livello indicato. In caso contrario si partirebbe al ribasso verso il I obiettivo di prezzo in area 2,5431 euro, un valore molto simile alla massima estensione ribassista sul giornaliero.

Sul mensile la situazione è molto ingarbugliata. Solo una cosa è certa. Dopo aver raggiunto e superato il I obiettivo di prezzo in area 3,54 euro ha immediatamente rotto al ribasso lo stesso livello, dando un brutto segnale ribassista.

Conclusione

Meglio prestare molta attenzione in quanto una discesa fino in area 2,5 euro è molto probabile. Solo una chiusura giornaliera superiore a 3,4 euro darebbe qualche speranza ai rialzisti.

Ascopiave

Ascopiave: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Ascopiave

Ascopiave: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondimento

Quale è la migliore utility su cui investire a Piazza Affari?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te