Un titolo azionario sopravvalutato da evitare nel breve, ma da acquistare nel lungo periodo

Brembo è un titolo azionario che nel corso degli anni ha sempre dato ottime soddisfazioni ai suoi azionisti nonostante il calo che ha subito negli ultimi tre anni. Su questo arco temporale, infatti, il rendimento medio annuo è stato prossimo a zero. Tuttavia se si allarga l’orizzonte temporale a cinque anni il rendimento medio annuo è stato del 20%. Rendimento che sale al 25% nell’ultimo anno, Le cose, quindi, stanno migliorando anche se le quotazioni “chiamano” un ritracciamento di breve. Di questo, però, ci occuperemo nella sezione dedicata all’analisi grafica e previsionale.

Prima riassumiamo brevemente i punti di forza e di debolezza del titolo azionario Brembo.

Per approfondimenti e per gli articoli precedenti sul titolo clicca qui.

I punti di forza di Brembo

  •  C’è un’alta visibilità sulle attività del gruppo per i prossimi anni. Le prospettive sui ricavi futuri degli analisti che coprono il patrimonio netto rimangono simili. Tali stime difficilmente disperse supportano vendite altamente prevedibili per l’esercizio in corso e per i prossimi anni.
  • Di solito il gruppo rilascia risultati positivi superiori alle attese.
  • La valutazione basata sui multipli degli utili indica che Brembo è leggermente sottovalutato rispetto alla media del settore di riferimento.

I punti di debolezza di Brembo

  • Secondo le previsioni, per i prossimi anni fiscali si prevede una crescita lenta delle vendite.
  • Negli ultimi dodici mesi, l’andamento delle revisioni delle vendite è stato chiaramente in calo, il che sottolinea le aspettative ridimensionate degli analisti.
  • Negli ultimi 12 mesi, gli analisti hanno regolarmente declassato le loro aspettative in materia di EPS. Gli analisti prevedono risultati peggiori per l’azienda rispetto alle loro previsioni di un anno fa.
  • Le raccomandazioni degli analisti sono prudenti, consenso medio HOLD, e il prezzo obiettivo medio indica una sopravvalutazione di circa il 4%.
  • Secondo la stima del fair value Brembo è sopravvalutato di circa il 70%.

Analisi grafica e previsionale

Brembo (BRE) ha chiuso la seduta del 27 dicembre a quota 11,08€ in rialzo dello 0,45% rispetto alla seduta precedente.

Sul titolo azionario, time frame settimanale, è in corso una proiezione rialzista che ha subito una brusca battuta di arresto al raggiungimento del II° obiettivo di prezzo in area 11,39€. Il ritracciamento in corso potrebbe continuare fino in area 9,807€ (I° obiettivo di prezzo) senza che venga messa in discussione l’impostazione rialzista del titolo. Chiusure settimanali sotto questo valore, però, farebbero invertire la tendenza al ribasso.

Strategia operativa: aspettare il raggiungimento di area 9,807€ per entrare long di lungo periodo con stop per chiusure settimanali inferiori al valore indicato.

brembo

Brembo: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.