Un titolo azionario dal grosso potenziale grazie all’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale (AI) sta avendo una diffusione nella nostra vita sempre maggiore. C’è un titolo azionario dal grosso potenziale che ha tutte le carte in regola per regalare grandi soddisfazioni proprio grazie a questa nuova tecnologia. Si tratta di Micron (NASDAQ:MU), una società statunitense nel campo dei semiconduttori, considerata la quinta al mondo per importanza.

È indubbio che l’intelligenza artificiale si stia diffondendo capillarmente più di quanto magari possiamo averne percezione. I campi sono i più disparati e, giusto per fare un esempio, si passa dalla protezione per le frodi bancarie alle ricerche nel campo medico con autoapprendimento, fino ad arrivare alle semplici raccomandazioni per gli acquisti generati da algoritmi. In quest’ottica l’azienda dell’Idaho ha dimostrato di avere grandi potenzialità per il futuro e cercheremo di approfondirne gli aspetti.

Un driver d’eccezione per grandi guadagni sui mercati

La premessa da fare sulla società in questione è che è reduce da alcune congiunture economiche e socio-politiche che ne hanno decretato un leggero calo sui mercati a metà anno. Dal punto di vista economico i prezzi dei chip di memoria NAND e DRAM  sono crollati a causa della domanda minore, senza contare la questione della Trade War. Bisogna tener presente che il competitor diretto è Samsung Electronics. Ma Micron potrebbe essere più profittevole al momento per i suo essere molto più settoriale. Vediamo il perché.

Grazie all’intelligenza artificiale Micron è un titolo azionario dal grosso potenziale

Nei prossimi tre anni la spesa dedicata all’AI dovrebbe triplicarsi, passando da circa 23 miliardi di dollari a 75 miliardi. Da questo punto di vista Micron rappresenta un’eccellenza per la sua specifica collocazione settoriale, che la rende più forte e affidabile anche di alcune startup insieme all’altro colosso Nvidia (NASDAQ:NVDA).

Analisi grafica e previsionale del titolo azionario Micron Technologies

Anche se non mostra un andamento lineare, dopo un mese di giugno abbastanza travagliato, il titolo si è mantenuto sempre in un trading range tra 42 e 50 dollari. Un’area che da un punto di vista analitico è sinonimo di una certa positività. Al momento è in area 44.74.

Quali sono gli scenari di trading? Una rottura al ribasso in chiusura settimanale di area 41.77$ potrebbe rappresentare debolezza per il titolo. Dall’altra parte la resistenza interessante è rappresentata proprio dal suo massimo annuale di 50.88$. L’eventuale superamento in chiusura  settimanale potrebbe designare un target price a quel punto vicino ad area 54$.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.