Un titolo azionario dal grande potenziale pronto a volare

Nonostante il suo andamento non proprio positivo della prima metà di quest’anno, oggi parleremo di un titolo azionario dal grande potenziale su cui investire ora. Il settore di riferimento scelto, nello specifico, è quello biofarmaceutico, da sempre sotto la lente di molti analisti e osservatori per i molteplici fattori in ballo. Intanto il Nasdaq Biotechnology ETF (IBB), un fondo emesso da iShares che fa da benchmark per i biotecnologici,  sembra aver abbandonato la fase laterale per entrare in una fase rialzista ormai dagli inizi di ottobre.

IBB Grafico

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

Una tendenza riscontrata anche in molti titoli del settore e a questo punto un titolo come AbbVie (ABBV) potrebbe rappresentare davvero un ottimo spunto per guadagnare in Borsa attuando strategie profittevoli.

Analisi dei fondamentali e dei report trimestrali

La società dell’Illinois attiva nel campo dell’oncologia, l’immunologia e le neuroscienze è famosa soprattutto per il suo farmaco Humira. La compagnia ha incrementato le vendite del 50% negli ultimi due anni, soprattutto negli Stati Uniti, con utili di tutto rispetto. Quello che però ha contribuito all’indebitamento aziendale è stata l’acquisizione per 63 miliardi di dollari di Allergan, famosissima in tutto il mondo per Botox.

Secondo gli analisti la scelta di acquisire Allergan ha rappresentato la volontà di avere un campo d’azione più ampio. Soprattutto rispetto al solo Humira (un farmaco per l’artrite) che in realtà in Europa non ha avuto molto seguito. Il prospetto qui sotto mostra i report sulle trimestrali con l’EPS atteso e quello dichiarato.

AbbVie EPS Report

Analisi grafica del titolo azionario

AbbVie potrebbe essere davvero un titolo azionario dal grande potenziale. A livello grafico si nota come quest’anno abbia sofferto molto in termini di performance. Un iniziale 2019 in discesa che lo ha visto scendere dai livelli iniziali di gennaio di circa 90$ ad un minimo annuale di 62$. Interessante invece il trend molto forte al rialzo partito da agosto in cui si è posizionato per arrivare oggi a quota 88$. Di fatto la resistenza su time frame annuale è ancora quella dei primi di gennaio e un possibile target price in caso di rottura potrebbe essere quota 93$.

TF annuale AbbVie

Consigliati per te